CALCIOMERCATO/ Fiorentina, Pradè dice tutto: Per Jovetic clausola a salire, Verratti il colpo mancato

- La Redazione

Il direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè, protagonista di una lunga intervista al Corriere dello Sport. Il dirigente Viola parla a 360° del mercato passato e futuro

Prade
Daniele Pradè, ds della Fiorentina (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO FIORENTINA – Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, è stato ribattezzato il re del mercato. In poche settimane il dirigente della Viola ha stravolto la compagine toscana in positivo, cedendo gli esuberi e innestando lo scacchiere con giocatori di primissima qualità. A stupire, non soltanto i nomi sbarcati, i vari Borjan Valero, Aquilani e Pizarro su tutti, quanto la semplicità con cui la Fiorentina ha portato a termine operazioni con calciatori che piacevano a moltissime altre società. Alla guida di questo splendido gruppo, quel Vincenzo Montella che è considerato un altro dei grandi acquisti estivi del ds Pradè: «E’ sempre stato la mia prima scelta – commenta a riguardo il direttore sportivo, intervistato dal Corriere dello Sport – Lo ritengo il miglior giovane allenatore». Nessuna idea di inserire una clausola rescissoria nel contratto dell’Aeroplanino, almeno per ora, visto che Montella ha ancora due anni di contratto con un opzione per il terzo. Diversa invece la situazione legata a Stevan Jovetic, la punta di diamante dello scacchiere toscano, destinato secondo molti ad un trasferimento nel Manchester City o nella Juventus durante il mercato estivo del 2013. Parlando del futuro del nazionale montenegrino Pradè comunque non si scompone: «Siamo sereni, anche perché percorriamo entrambi la stessa strada, quella per una grande Fiorentina. La clausola a salire? Quella è una soluzione che piace molto alla nostra proprietà». Il punto della questione sarà proprio la famosa clausola rescissoria, che come confessato dal ds, la dirigenza vorrebbe inserire mentre pare che il diretto interessato non sembra molto propenso all’idea. Del resto lo stesso Jovetic ha già una clausola rescissoria da 30 milioni di euro, e quella, per il montenegrino, basta e avanza. La sensazione comunque è che il discorso Jovetic si protrarrà per tutta la stagione da poco iniziata e solamente una vittoria di un trofeo o la conquista di un posto in Champions League potrebbe indurre il talento dell’est a non abbandonare la casacca della Fiorentina. Tanti sbarchi nuovi in estate al Franchi ma anche qualche colpo mancato.

Ce ne è uno in particolare che Pradè non ha digerito: «Marco Verratti». Il talento del PSG è stato tentato da quasi metà Serie A e nessuno alla fine è riuscita nell’impresa di assicurarsi il giocatore ex Pescara, resta da capire, se per mancanza di volontà o di soldi…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori