PROBABILI FORMAZIONI/ Bologna-Catania: ultime novità (serie A sesta giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Bologna-Catania, in campo oggi alle 15 al Dall’Ara. I rossoblù vorranno riscattare il ko di Siena, etnei reduci dal successo sull’Atalanta.

diamanti_bologna_esultanzaR400
Foto Infophoto

Scontro-salvezza al ‘Dall’Ara’ tra i padroni di casa del Bologna e il Catania. I felsinei, reduci dall’immeritato ko di Siena, proveranno a voltare pagina. Stefano Pioli pretende una reazione dai suoi. La trasferta toscana è stata amara nel risultato, ma positiva nella prestazione, al netto dei gol falliti (ma quante parate di Pegolo…). E’ da lì che bisognerà ripartire, cercando magari di essere più cinici nella produzione offensiva. Diverso stato d’animo, invece, per la squadra di Rolando Maran, che arriva dal convincente successo interno ai danni dell’Atalanta. I rossazzurri proveranno a sfruttare il vento a favore, ma dovranno fare attenzione alla voglia di rivalsa degli avversari odierni. Al Dall’Ara si prospetta un match incerto e combattuto. Come sempre, tra due avversari tecnicamente simili, la spunterà sicuramente il più motivato. O magari il più fortunato.

Rossoblù in campo con il 4-3-1-2, con Agliardi tra i pali, Motta e Morleo terzini, Antonsson e Natali al centro della difesa; a centrocampo Perez sarà il play basso, con il supporto di Pazienza e del promettentissimo Taider, che giocherà qualche metro più indietro rispetto al solito. Sulla trequarti spazio all’ex bresciano Kone, che assieme a Diamanti, schierato da seconda punta ma fantasista ‘nell’animo’, proverà a rifornire di assist un Alberto Gilardino sulla via della rinascita. Vorrei ripercorrere le orme di Baggio e Signori a Bologna, aveva detto nei giorni scorsi il biellese, che pare aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori, con 3 gol in 4 presenze in campionato.

A disposizione, pronti a fare il loro ingresso in campo, il portiere Curci, i difensori Sorensen, Carvalho, Cherubin, Garics, Abero, i centrocampisti Pulzetti e Guarente, le punte Gimenez, Pasquato, Gabbiadini e Acquafresca. Mister Pioli, come si vede, ha tante soluzioni per cercare di imprimere una svolta alla gara, qualora si rendesse utile farlo.

Tutti presenti tra le fila rossoblù, ad eccezione di Portanova, tuttora squalificato per lo scandalo del calcioscommesse. Il difensore romano tornerà a disposizione a febbraio 2013.

Modulo 4-3-3 d’ordinanza per il tecnico Maran, che manda in campo Andujar tra i pali, Alvarez e Capuano esterni bassi, tandem difensivo centrale Legrottaglie-Spolli; in mediana Lodi in cabina di regia, coadiuvato da Izco e Almiron in posizione di interni. In attacco tridente Barrientos-Bergessio-Lucas Castro, con quest’ultimo a dare il cambio al titolare Gomez. Una sola novità, dunque, rispetto all’undici base classico della formazione siciliana.

A disposizione i portieri Frison e Messina, i difensori Bellusci, Rolin e Marchese, i centrocampisti Biagianti, Salifu, Sciacca e Ricchiuti, gli attaccanti Gomez, Morimoto e Doukara. Turno in panchina, dunque, per il ‘Papu’, un modo per preservarne la freschezza atletica. L’esterno offensivo argentino potrebbe essere utilissimo a partita in corso, per sparigliare le carte e provare a vivacizzare la manovra catanese.

Soltanto due assenti per Maran, ovvero il terzo portiere Terracciano e lo spagnolo Keko. Squadra quasi al gran completo per il tecnico rossazzurro.

Agliardi; Motta, Antonsson, Natali, Morleo; Taider, Perez, Pazienza; Kone; Diamanti, Gilardino. All.: Pioli

A disp.: Curci, Sorensen, Carvalho, Cherubin, Garics, Abero, Pulzetti, Guarente, Gimenez, Pasquato, Gabbiadini, Acquafresca.

Squalificati: –

Indisponibili –

Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Capuano; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Castro. All.: Castro

A disp.: Frison, Messina, Bellusci, Rolin, Marchese, Biagianti, Salifu, Sciacca, Gomez, Ricchiuti, Morimoto, Doukara.

Squalificati: –

Indisponibili: Keko, Terracciano

 

Arbitro: Giacomelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori