PROBABILI FORMAZIONI/ Torino-Siena, notizie alla vigilia (serie A, ventesima giornata)

- La Redazione

Ecco le probabili formazioni alla vigilia di Torino-Siena, partita della ventesima giornata di serie A che si disputerà domani nell’anticipo delle ore 12.30. Un vero scontro per la salvezza

bianchi_sappadaR400
Rolando Bianchi (Infophoto)

Domani il programma della ventesima giornata di serie A avrà inizio alle ore 12.30: per l’ormai tradizionale anticipo dell’ora di pranzo si affrontano questa volta Torino e Siena, allo stadio Olimpico del capoluogo piemontese. La partita sarà importante per la zona retrocessione, dal momento che l’obiettivo di Ventura e Iachini è la salvezza. La missione sarà complicata soprattutto per i bianconeri ospiti, i quali si trovano all’ultimo posto, penalizzati anche dal -6 dovuto alle sentenze del calcioscommesse. Il Torino è invece per ora sulla retta via, ma naturalmente quattro punti di margine sulla terzultima non sono rassicuranti, e certamente contro una diretta concorrente sarà d’obbligo cercare la vittoria casalinga. Inutile dire che i punti in palio sono pesanti: inizia il girone di ritorno, nessuno può più permettersi di non fare sul serio. Ecco dunque le ultime notizie sulle probabili formazioni di domani.

I granata di Ventura devono fare fronte a ben cinque squalifiche dopo la sofferta trasferta di Catania: un numero impressionante, che si ripercuoterà soprattutto sulla panchina, decisamente corta e comunque imbottita di Primavera. Per la formazione titolare, quindi, le scelte del mister sono quasi obbligate, se ai cinque “cattivi” si aggiungono pure gli infortuni di Ogbonna e Santana. C’è abbondanza solo in attacco, dove saranno titolari Bianchi e Meggiorini, spalleggiati da Cerci e Birsa sugli esterni. Per il resto, la formazione è fatta senza ombra di dubbio né possibilità di scelta. La formazione granata oscilla, per quanto riguarda le statistiche di squadra, tra l’ottavo posto per la percentuale di passaggi riusciti e il sedicesimo posto per la supremazia territoriale. Però, al di là dei numeri, tutti sanno che il problema di questa squadra è la fatica che fa a segnare, concretizzando poco il comunque discreto numero di occasioni che produce.

Almeno a livello di formazione, ci sono molti meno problemi per Iachini, che deve fare fronte solamente alla squalifica di Angelo, anche se non fa più parte del gruppo il bomber Calaiò, e questa è una notizia non da poco. In attacco quindi i bianconeri toscani si affideranno alla coppia formata dalla fantasia di Rosina e dalla potenza di Bogdani, mentre sottolineiamo con piacere il fatto che il centrocampo titolare sarà composto da cinque giocatori tutti italiani. Per il Siena la situazione descritta dalle statistiche di squadra è davvero tragica: per possesso palla, tiri in porta, numero di palloni giocati e percentuale di pericolosità degli attacchi la squadra di Iachini è ultima, e non può nemmeno invocare la scusante della penalizzazione. Poco più su – al terzultimo posto – la supremazia territoriale e la percentuale di passaggi riusciti. I numeri non danno molta fiducia, urge una scossa.

 

Gillet; D’Ambrosio, Di Cesare, Rodriguez, Caceres; Basha, Brighi; Cerci, Bianchi, Meggiorini, Birsa. All. Ventura.

A disp.: Gomis, Cinaglia, Suciu, Bakic, Gatto, Stevanovic, Verdi, Sansone.

Squalificati: Darmian, Gazzi, Glik, Masiello, Vives.

Indisponibili: Diop, Ogbonna, Santana.

Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Valiani, Bolzoni, D’Agostino, Vergassola, Del Grosso; Rosina, Bogdani. All. Iachini.

A disp.: Farelli, Marini, Belmonte, Dellafiore, Rubin, Contini, Coppola, Sestu, Mannini, Reginaldo, Paolucci.

Squalificati: Angelo.

Indisponibili: nessuno.

 

Arbitro: Di Bello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori