DIRETTA/ Nigeria-Burkina Faso (1-0 p.t., Coppa d’Africa 2013, gruppo C): la partita in temporeale

- La Redazione

Nigeria-Burkina Faso stanno disputando a Nelspruit una partita valida per la fase a gironi della Coppa d’Africa 2013 (gruppo C): il primo tempo è finito 1-0, segui in diretta la ripresa

Mikel_Nigeria
John Obi Mikel, centrocampista della Nigeria, gioca nel Chelsea (Infophoto)

Il primo tempo di Nigeria-Burkina Faso finisce sul punteggio di 1-0 per le Super Aquile. Per il momento decide la rete siglata da Emmanuel Emenike al minuto 23. Sia la Nigeria che il Burkina Faso sono scese in campo col modulo 4-4-2. Nei primi minuti la Nigeria ha cercato di fare il match, senza però imporre più di tanto la propria superiorità tecnica. Al 13′ la prima occasione della partita con Ideye, che scheggia la parte superiore della traversa con una conclusione in corsa, di prima sul cross da destra di Ahmed Musa. Al 15′ è lo stesso Ideye a vestire i panni dell’assistman, allargandosi a destra in area di rigore e centrando un pallone sul quale si avventa Emenike, che stacca bene ma non abbastanza, e colpisce la palla all’indietro. Al 17′ si vede anche il Burkina faso col terzino destro Koffik, che cavalca sulla fascia e al limite dell’area effettua un tiro cross teso che però s’infrange direttamente sull’esterno della rete. Al 23′ arriva il gol del vantaggio della Nigeria. Un lancio da centrocampo trova libero Ideye, in sospetta posizione di partenza: l’attaccante colpisce al volo di tacco, indirizzando il pallone a centro area dove Emenike brucia i due centrali del Burkina Faso ed anticipa il portiere Diakitè con un tocco rapace d’esterno destro. Trovato il vantaggio la Nigeria non forza per non scoprirsi, ed anzi lascia un pò di campo al Burkina Faso che non rinuncia ad attaccare ma si rivela poco incisivo in attacco. Il Burkina guadagna qualche buona punizione nei pressi dell’area ma spreca la più ghiotta, al 37′. Fallo di mano di Eciegjle, sul limite destro dell’area nigeriana: punizione battuta bassa all’indietro secondo uno schema, ma Bance e Konè s’intralciano al limite e nessuno dei due riesce a tirare in porta, per la disperazione reciproca. Per ora l’asso del Burkina Faso, l’ala destra Pitroipa, non è riuscito a mettersi in mostra, ben controllato da Ecjegile. Il primo tempo è stato più scandito dal frastuono delle vuvuzela sugli spalti che dal ritmo di gioco: per il Burkina Faso potrebbe essere opportuno inserire un altro attaccante per scardinare l’ordine di una gara che la Nigeria pare poter controllare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori