PROBABILI FORMAZIONI/ Catania-Torino, ultime novità (diciannovesima giornata Serie A)

La prima giornata di Serie A del 2013, la diciannovesima di campionato, sarà inaugurata dall’anticipo fra il Catania di Maran e il Torino di Ventura: ecco le probabili formazioni

05.01.2013 - La Redazione
Ventura_amichevole_Lazio
Giampiero Ventura - Infophoto

Torna in campo la Serie A. La prima giornata del 2013, e ultima del girone d’andata, sarà inaugurata dalla sfida fra il sorprendente Catania di Rolando Maran e il Torino di Giampiero Ventura. I rossoazzurri vogliono iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi, sulla falsa riga di quanto fatto fino a Natale, soprattutto nelle partite casalinghe: il Massimino è un vero e proprio fortino, nel quale il Catania sta costruendo le sue fortune. Il Torino, d’altra parte, vuole provare ad allontanarsi ulteriormente dalle zone basse della classifica, che al momento distano quattro punti, e per questo motivo proverà a tornare a Torino con il bottino pieno, i tre punti. La partita si annuncia interessante, tra due formazioni che certamente sanno giocare un buon calcio: ecco dunque le ultime informazioni sulle due squadre per l’incontro di stasera.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore dei rossoazzurri, Maran, durante la conferenza stampa pre match tenutasi nella giornata di ieri: «Il Torino è compatto e forte, apprezzo molto Ventura per il suo modo di lavorare, dà una grande identità alle sue squadre, che sono organizzate, concedono poco e cercano sempre di “allungare” le formazioni avversarie. Noi dobbiamo ripartire di slancio, con la testa giusta, mantenendo la concentrazione. Abbiamo mezzi e condizione per una prestazione positiva, mi piace sottolineare anche lo spirito di chi magari non è gratificato dalle mie scelte ma si allena sempre bene. Formazione? Bellusci gioca a destra, mentre su Bergessio devo ancora decidere se giocherà titolare o no». Qualche problema per Maran che dovrà fare a meno di Alvarez, out per infortunio. Ipotizzabile lo schieramento di un 4-3-3 con Andujar come al solito in porta, difesa formato da Bellusci, al posto dell’infortunato di cui sopra, con Legrottaglie al centro al fianco dello rispolverato Spolli, e con il solito Marchese nel ruolo di terzino di sinistra. A centrocampo agirà il trio formato da Izco, Lodi e Almiron, e infine i tre attaccanti, con il Papu Gomez e Barrientos affiancati da Castro, che sembra aver vinto il ballottaggio con Bergessio, quest’ultimo non ancora al 100% e pronto a rientrare per il match di Coppa Italia in programma settimana prossima.

In panchina, per il club siciliano, si accomoderanno i seguenti giocatori: i portieri di riserva Frison e Terracciano, e poi Potenza, Capuano, Bergessio, Augustyn, Rolin, Salifu, Keko, Paglialunga, Doukara e Ricchiuti. Sarà su questi giocatori che l’allenatore Maran potrà fare affidamento a partita in corso, nei modi che riterrà opportuni.

Assenti per infortuni vari sono Sciacca, Biagianti, Alvarez e Morimoto.

– Così Giampiero Ventura nella conferenza stampa pre-Catania: «Andiamo ad affrontare una squadra che, dopo le grandi, è una di quelle con maggiori qualità: negli anni cambiano i giocatori e gli allenatori, ma loro continuano a far bene. Tutte le partite sono difficili in serie A: cambiano le motivazioni che portano alla difficoltà, ma per una neopromossa ogni squadra è ostica. Sarà importante scendere in campo con il giusto approccio. Inoltre loro sono temibili in casa, dove hanno raccolto molti punti. Il nostro obiettivo è raggiungere il prima possibile la quota salvezza: non importa dove si fanno i punti, ma farli. Tornare da Catania con un risultato positivo sarebbe importante perchè ottenuto contro una grande squadra». Mister Ventura deve fare a meno ancora una volta di Angelo Ogbonna. Il tecnico dei Granata non cambia e conferma il suo classico schema 4-2-4 con Gillet in porta, Darmian sulla destra e D’Ambrosio sull’out opposto con in mezzo alla difesa la coppia di centrali formata da Glik e Rodriguez. A centrocampo spazio a Vives (favorito su Basha) e Gazzi sulla linea mediana, mentre i quattro d’attacco saranno con grande probabilità Cerci e Birsa, larghissimi sugli esterni, con Bianchi e Sansone al centro, quest’ultimo in ballottaggio però con il solito Meggiorini.

 – La panchina del Toro sarà composta dal secondo portiere L. Gomis, e poi da Di Cesare, Agostini, Masiello, Brighi, Sgrigna, Stevanovic, Basha, Suciu e Meggiorini. Su tutti questi giocatori potrà fare affidamento il mister granata a partita in corso.

 – Assenti fra le fila granata sono i seguenti giocatori: Ogbonna, Verdi, Santana, Diop. Spicca l’assenza del difensore della Nazionale, ma anche Santana mancherà a Ventura.

 

 

Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Gomez, Castro, Barrientos. All.: Maran.

A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Capuano, Bergessio, Augustyn, Rolin, Salifu, Keko,Paglialunga, Doukara, Ricchiuti.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Sciacca, Biagianti, Alvarez, Morimoto.

Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D’Ambrosio; Vives, Gazzi; Cerci, Bianchi, Sansone, Birsa. All.: Ventura.

A disp.: L. Gomis, Di Cesare, Agostini, Masiello, Brighi, Sgrigna, Stevanovic, Basha, Suciu, Meggiorini.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ogbonna, Verdi, Santana, Diop.

 

Arbitro: Bergonzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori