PAGELLE/ Genoa-Bologna (2-0): i voti e il tabellino della partita con marcatori e ammoniti (serie A, 19esima giornata)

- La Redazione

Le pagelle e il tabellino di Genoa-Bologna 2-0, partita valida per la diciannovesima giornata del campionato di serie A 2012-2013: i voti, i marcatori e gli ammoniti del match di Marassi

antonelli_immobile_genoa
Foto Infophoto

Il Genoa batte il Bologna per 2-0, torna a vincere in casa (non succedeva dalla prima giornata, 26 agosto) ed esce dopo tempo immemore dal terzetto retrocessione. Ora la situazione è la seguente: Grifone quartultimo a 17 punti e sopra Cagliari (16), Palermo (15) e Siena (11). Adesso il Genoa incalza proprio il Bologna, che resta fermo a quota 18 punti. A Marassi decide la doppietta di Marco Borriello, con il contributo di Immobile che porge l’assist per il primo gol (il secondo è self-made). Nel Bologna è stato espulso Guarente nei minuti finali, per somma d’ammonizioni. Nella prossima giornata, la ventesima e prima del girone di ritorno, il Genoa giocherà a Cagliari in un’altro incrocio salvezza, mentre il Bologna riceverà il Chievo al Dall’Ara.

Nel primo tempo il Genoa ha provato a fare la partita imponendo un ritmo superiore, ma senza trovare varchi ed occasioni pulite. Nei primi quarantacinque minuti di gioco il ritmo è stato comunque alto e l’atmosfera calda sino ad un leggero nervosismo. Nel secondo tempo sono arrivati due gol, uno di pregevolissima fattura, e un pugno di occasioni da rete. In un clima da vera e propria sfida salvezza l’agonismo ha spesso prevalso sulla tecnica, generando una partita non spettacolare e noiosa in alcuni tratti ma tutto considerato sempre viva.

Delneri ha lanciato dal primo minuto due dei tre nuovi acquisti, Eros Pisano a destra e Matuzalem in cabina di regia (Floro Flores, non al cento percento, è entrato nella ripresa). La squadra ne ha tratto un giovamento non sempre evidente ma pressoché certo: Pisano ha offerto una gara concentrata e Matuzalem ha dimostrato di avere ancora le idee chiare in mezzo al campo. Nel primo tempo il Genoa si è mostrato ben messo in campo anche se privo di mordente in fase offensiva, nella ripresa Borriello ha confermato la sua importanza segnando due gol molto pesanti. Incredibilmente, nonostante tutto, oggi il Genoa sarebbe salvo. Un piccolo passo per Delneri, un grande passo per il vecchio cuore rossoblù.

Inizialmente privo di Diamanti, il Bologna ha mostrato sterilità offensiva ma prima ancora scarso spirito di iniziativa, stimolato solo dallo svantaggio ad inizio ripresa. I rossoblù non sono riusciti a tradurre un buon possesso palla in occasioni limpide, ed anche la maggior pressione della ripresa non ha fruttato più di due tiri nello specchio (emblematico l’indice di pericolosità finale, del 28%). Le vittorie di Pescara e Sampdoria rendono la pillola ancora più amara, ma sembra ancora presto per l’allarme rosso in casa Bologna. L’impressione è che la squadra di Pioli non possa comunque permettersi di abbassare la tensione, cercando sempre di tenere alto il ritmo di gioco per creare occasioni. In questo senso Diamanti è assolutamente imprescindibile, e la sua assenza per un’ora di gara si è fatta sentire. Oggi nè il suo ingresso nè quello di Acquafresca sono bastati per riacciuffare il risultato.

Il Genoa chiede il rigore per un contatto Krhin-Immobile nel primo tempo: il non fischio non desta scandalo. Ammonisce molto, sino all’espulsione di Guarente: decisioni per lo più corrette.

Questa volta niente straordinari, non gli arrivano tiri insidiosi.

Terzino di posizione: forse per prendere le misure limita la sua spinta.

Resta sempre attento e mette a cuccia Gilardino.

Fidato scagnozzo dello sbirro Granqvist, sempre ben posizionato per calare la sbarra in area.

Spinge con costanza e nel primo tempo duetta bene con Vargas, generando pericoli dalla fascia sinistra.

Più quantitativo che tecnico il suo apporto: alla lunga la sua corsa continua si rivela molto utile alle due fasi.

Più attivo nel primo tempo in cui arriva due volte al tiro, più stanco nella ripresa.

Regia, non sempre costante ma regia, parola tabù negli ultimi tempi. Fa girare il pallone e non è poco per questo Genoa dal 15’st SEYMOUR 6 Attivo in mezzo al campo, sfiora il gol del 3-0.

Dura un tempo ma lascia un segno: iniziative e cross pericolosi dal 1’st MORETTI 6 Non è Vargas, fa il suo: contiene Pasquato e controlla Diamanti.

Generoso, fumoso, e tutti quelli che finiscono in -oso. Un grande assist per il primo gol dal 35’st FLORO FLORES 6 In dieci minuti serve un bell’assist per Seymour.

Decide la partita con una doppietta pregiata.

All.DELNERI 6,5 Chissà che i nuovi acquisti non possano cambiare il campionato del Genoa.

 

Incassa due gol imparabili, sicuro sul resto, che non è tantissimo.

Soffre i raddoppi di Antonelli ma è uno degli ultimi a mollare, offrendo tanta corsa sulla destra. Per i cross però ripassare un’altra volta.

Non sempre attento, si fa infilare dalla magic combo Borriello-Immobile.

Lascia qualche spazio di troppo a Borriello, compreso quello sul secondo gol.

Pisano e Rossi non affondano, lui nemmeno però.

Recupera qualche buon pallone, meno incisivo in fase di costruzione dal 15’st DIAMANTI 6 Dà una pur minima scossa, batte qualche punizione insidiosa.

Cerca di fare gioco, fatica di più a contenere Kucka.

Attivo ma poco incisivo, anche se non solo per demeriti suoi dal 32’st ACQUAFRESCA 6 Una girata di testa, centrale: non può fare molto di più.

Schierato trequartista, realizza più passaggi di tutti (55) e tira 5 volte. In calo nel secondo tempo

Un filtrante lungo e un buon cross, poi si fa male ed esce dal 39’pt MORLEO 5,5 Un pò a disagio al posto di Konè: meglio quando parte più indietro.

Ne vede poche, rifornimenti scarsi.

All.PIOLI 5 Squadra un pò grigia, non riesce a rianimarla in tempo.

 

Il tabellino

Marcatori: 12’st, 28’st Borriello

Genoa (4-4-2): S.Frey; E.Pisano, Granqvist, Canini, Antonelli; M.Rossi, Kucka, Matuzalem (15’st Seymour), J.Vargas (1’st Moretti); Immobile (35’st Floro Flores), Borriello (Tzorvas, Donnarumma, Sampirisi, Tozser, Piscitella, Melazzi, Said). All.Delneri.

Bologna (4-2-3-1): Agliardi; Garics, Sorensen, Portanova, Cherubin; Krhin (15’st Diamanti), Guarente; Pasquato (32’st Acquafresca), Taider, P.Kone (39’pt Morleo); Gilardino (Curci, Stojanovic, Antonsson, R.Carvalho, Motta, Abero, Pulzetti, Pazienza). All.Pioli.

Arbitro: Banti

Ammoniti: Konè (B), E.Pisano (G), Morleo (B), Krhin (B), Immobile (G), Portanova (B), Antonelli (G) per gioco scorretto.

Espulso: 48’st Guarente (B) per somma d’ammonizioni, entrambe per gioco scorretto.

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori