PROBABILI FORMAZIONI/ Padova-Varese: ultime novità (Serie B, 35esima giornata)

- La Redazione

Il posticipo della 35esima giornata di serie B mette di fronte Padova e Varese, che due stagioni fa si affrontarono nella semifinale playoff, con passaggio del turno per i biancoscudati.

Pea_Padova
Fulvio Pea, allenatore del Padova (Infophoto)

Il posticipo della 35esima giornata di serie B è una sifda che può valere tanto in ottica playoff; più che altro per gli ospiti (il Varese) che con 51 punti in classifica vogliono accorciare sull’Empoli e giocarsi tutte le possibilità di post season. Più complesso il cammino del Padova, che ha richiamato Fulvio Pea in panchina e sta ancora aspettando che le cose migliorino. 42 punti per i biancoscudati che possono ancora sperare, almeno sulla carta, di agganciare il sesto poso, ma in realtà devono stare attenti a non essere coinvolti nella lotta per i playout. Ad ogni modo, tanto dipende da Verona e Livorno, ma anche dall’Empoli, che deve ricucire la distanza e portarla sotto i 10 punti. Le due squadre si erano affrontate nella semifinale playoff di due stagioni fa: passò il turno il Padova.

“Attorno a noi non c’è un ambiente negativo”. Fulvio Pea ha voluto innanzitutto parlare dell’aspetto psicologico e della pressione della piazza: “Anzi, è una spinta eccezionale avere al fianco questi tifosi, che hanno parlato anche con la squadra negli spogliatoi. Qui il calcio è molto vissuto”. Il tecnico ha poi parlato della formazione: “Dobbiamo giocare una partita nelle partite, le palle inattive saranno pericolose perchè loro sono fisicamente forti, dobbiamo capire come scendere in campo. L’infermeria comunque si sta svuotando, presto torneranno anche Cuffa e Piccioni”. Niente tridente: ancora una volta lo schema di partenza dovrebbe essere il 3-4-1-2, anche per contrastare il Varese sulle fasce. Davanti a Silvestri agiranno dunque Cionek, Legati e Trevisan; Rispoli a destra con Gallozzi a sinistra, in mezzo al campo la regia di Iori (al rientro) con Zé Eduardo al suo fianco. Farias agirà dietro le due punte, che saranno Cutolo e Bonazzoli, naturalmente con il primo a giostrare attorno all’ex Reggina.

Le alternative più interessanti per Pea sono Vantaggiato, attaccante esperto che in serie B può essere un lusso, e Federico Viviani che è in prestito dalla Roma. Attenzione anche al figlio d’arte Alessandro De Vitis: Totò era un rapace dell’area di rigore, lui è un centrocampista che ha già mostrato di valere la categoria.

Squalificato Dellafiore, Pea deve poi fare a meno, oltre che di Piccioni e Cuffa, di Piccinni, De Feudis e Babacar.

Il Varese è tornato alla vittoria dopo cinque turni di astinenza, e la prossima giornata affronterà il Livorno. “Abbiamo ritrovato la giusta condizione”, afferma Fabrizio Castori, “faremo di tutto per salvare i playoff. Per riprenderci in modo diretto questa responsabilità dobbiamo giocare questi due turni come se fossero due finali”. Gli fa eco il presidente Antonio Rosati: “Abbiamo appena raggiunto la quota salvezza, ma è un punto di partenza: per il terzo anno di fila vogliamo sognare il grande salto”. Solito 4-4-2 per il Varese, con Bressan che torna titolare in porta. Davanti a lui Pucino e il giovane Lazaar come terzini, al centro la coppia titolare Troest-Rea, che peraltro hanno segnato sette gol in due. Zecchin e Oduamadi agiranno sulle corsie a centrocampo e rappresenteranno il punto di forza della squadra, con Daniele Corti e Filipe in mezzo al campo. L’attacco è quello titolare: Neto Pereira a inventare, Ebagua (13 gol in campionato) a finalizzare.

Con il secondo portiere Bastianoni ci sono Marino (alternativa per la difesa) e il terzino sloveno Struna che può giocare anche a centrocampo; poi Moussa Kone, tornato al gol giovedi scorso dopo un’astinenza che durava dalla quarta giornata, quindi l’esperienza di Ferreira Pinto come prima alternativa agli esterni, Scapuzzi che da quando è tornato in Italia non è ancora riuscito a fare la differenza. Infine Juan Antonio, altro oggetto misterioso del mercato di gennaio.

Non ci sono squalificati, ma Castori deve fare i conti con l’infermeria piena: fuori dai giochi Carrozzieri, Tripoli, Fiamozzi, Damonte e Martinetti.

 

 

 Silvestri; Cionek, Legati, Trevisan; Rispoli, Zé Eduardo, Iori, Gallozzi; Farias; Cutolo, Bonazzoli. All. Pea

A disp: Cuffa, Piccioni, Piccinni, De Feudis, Babacar

Squalificati: Dellafiore

Indisponibili:  Calderoni, Longato, Viviani, De Vitis, Jelenic, A. Raimondi, Vantaggiato

 Bressan; Pucino, Troest, Rea, Lazaar; Zecchin, Corti, Filipe, Oduamadi; Neto Pereira, Ebagua. All. Castori

A disp: Bastianoni, Marino, Struna, M. Kone, Ferreira Pinto, Scapuzzi, Juan Antonio

Squalificati: –

Indisponibili: Carrozzieri, Fiamozzi, Damonte, Tripoli, Martinetti

 

Arbitro: Borriello 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori