Calciomercato Verona/ Voto 6,5 al mercato: poca spesa per Toni, Jankovic e molti altri (le pagelle dei gialloblu)

- La Redazione

La neo-promossa Hellas Verona è una delle società, fra le piccole, che meglio si è mossa durante la scorsa finestra di trattative. La ciliegina sulla torta è l’acquisto di Luca Toni

mandorlini_hellasR400
Andrea Mandorlini, 55 anni, dal 2010 al Verona (Infophoto)

Se c’è una “piccola” che si è mossa abilmente durante il mercato estivo 2013 conclusosi ieri, questa è indubbiamente l’Hellas Verona. La neo promossa guidata da Andrea Mandorlini ha saputo acquistare diversi giocatori di qualità senza investire cifre elevate. In totale fanno circa 8 milioni di euro di acquisizioni.

Molti arrivi nel reparto arretrato dell’Hellas Verona, a cominciare da Matteo Rubin, sbarcato al Bentegodi in prestito dal Siena, lo svincolato Rafael Marques, brasiliano ex Atletico Mineiro, l’altro sudamericano Alejandro Gonzalez, uno degli acquisti di punta dei veneti, pagato circa 2,5 milioni di euro dagli argentini del Penarol. Importante anche il riscatto di Fabrizio Cacciatore dalla Sampdoria e l’estremo difensore Nikolay Mihaylov, preso per 500 mila euro dagli olandesi del Twente. Acquisti di quantità e nel contempo di qualità e a basso costo.

Più che sufficiente anche il mercato di centrocampo, che ha fatto registrare nella giornata di ieri, proprio sul gong, il colpo un po’ a sorpresa, l’arrivo di Marco Donadel dal Napoli, con la formula del prestito annuale fino al 30 giugno del 2014. Molto bene anche lo sbarco del talento Iturbe, altro arrivo in prestito, direttamente dai portoghesi del Porto, così come l’arrivo di Ezequiel Cirigliano, dal River Plate, giovane 21enne accostato per diverso tempo a big italiane come Napoli, Inter e Milan, e che alla fine ha accolto la scommessa Hellas. Da sottolineare anche lo sbarco di Massimo Donati, nonché di Romulo dalla Fiorentina e di Bosko Jankovic dal Genoa, altro colpo questu’ultimo decisamente meritevole.

– Confermiamo il 6,5, infine, anche per il reparto avanzato dove è sbarcato forse l’acquisto di punta del Verona, Luca Toni. Dopo l’esperienza alla Fiorentina, comunque positiva, il “bomberone” italiano 36enne ha voluto rimettersi nuovamente in gioco a Verona e l’esordio non poteva essere più bello: doppietta al Milan e vittoria dei veneti dopo aver affossato il Palermo in Coppa Italia. Altro acquisto di spicco è quello del giovane talento dell’Inter, Samuele Longo, nonché dell’altro baby “meneghino”, il giovane ex Primavera del Milan, Speziale.

– Una sessione molto interessante quella dell’Hellas Verona che ha saputo acquistare un giusto mix fra calciatori di esperienza, come ad esempio Donati, Jankovic, Toni e Donadel, e giovani talenti come Longo, Iturbe, Speziale e molti altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori