CICLISMO/ Menchov alla Katusha, Petacchi esordirà al Tour Down Under

- La Redazione

Menchov firma con la Katusha, sempre più “nazionale” russa; i programmi dei big, tra cui Gilbert e Petacchi, per l’esordio 2012; Savio deferito al Tribunale Nazionale Antidoping.

Gilbert_r400
Philippe Gilbert (foto Ansa)

Dicembre, tempo di mercato, ritiri e programmi per il mondo del ciclismo. Accordo raggiunto fra il Team Katusha e Denis Menchov, che nella stagione 2012 gareggerà con i colori del team fondato da Igor Makarov, sempre più vicino all’obiettivo di essere una sorta di “nazionale” russa, che ora avrà anche un grande specialista delle corse a tappe. Menchov, che ha vinto il Giro d’Italia del Centenario e per due volte la Vuelta e che ha corso l’ultima stagione con la Geox-TMC, ha dichiarato: “Sono molto contento di essere approdato alla Katusha: è una cosa che ho cercato per anni, e l’ho sempre vista come un passo fondamentale della mia carriera. Apprezzo molto gli sforzi che Makarov sta compiendo: sono onorato di poter fare la mia parte e poter contribuire allo sviluppo del ciclismo russo, di modo da riportarlo nella sua giusta posizione di leader internazionale come la tradizione impone”. Purtroppo anche il doping fa sempre notizia: l’Ufficio di Procura Antidoping del Coni ha deferito al Tna e chiesto una squalifica di 4 anni per Gianni Savio, direttore sportivo dell’Androni Giocattoli-Cipi, “per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 2.8 del Codice WADA sulla base degli atti trasmessi dalla Procura della Repubblica di Massa e delle risultanze degli accertamenti effettuati”. La vicenda è collegata all’inchiesta nata dalle accuse dell’ex corridore professionista Luca De Angeli, che addebita a Savio il commercio e l’incitazione all’uso di sostanze dopanti, sempre smentite dalla difesa di Savio. Tornando al ciclismo “pedalato”, il miglior corridore dell’ultima stagione, Philippe Gilbert, inizierà la sua annata sulle strade del Giro del Qatar dal 5 al 10 febbraio. Il fuoriclasse belga, passato in inverno alla Bmc, ha dunque cambiato i suoi programmi, che originariamente prevedevano il suo debutto al Trofeo di Maiorca. Successivamente, Gilbert correrà il Giro dell’Alto Var (18-19 febbraio), il Circuito Het Nieuwsblad e forse la Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Il campione belga verrà poi in Italia, alla Strade Bianche (vinta nel 2011) e alla Tirreno-Adriatico, che sfrutterà per preparare al meglio il primo obiettivo stagionale, la Milano-Sanremo del 17 marzo, una delle poche classiche che ancora mancano alla sua bacheca. Altri programmi: Contador, Nibali e Boonen esordiranno al Tour de San Luis, gara a tappe argentina che si correrà dal 23 al 29 gennaio.

Alessandro Petacchi guiderà invece la Lampre-Isd nel debutto australiano, che avverrà in occasione del Down Under Classic (15 gennaio) e del Tour Down Under (dal 17 al 22). Assieme al velocista spezzino, saranno in gara Grega Bole, Danilo Hondo, Davide Cimolai, Massimo Graziato, Davide Viganò e Matthew Lloyd. “Lo staff tecnico mi ha proposto di iniziare la stagione in Australia e ho accettato tale opportunità con interesse – ha detto Petacchi, capitano della squadra di Saronni e vincitore in carriera di 180 corse – Sono sicuro che sarà un’esperienza valida, che mi consentirà di migliorare l’intesa con i miei compagni di squadra. Mi auguro che il Tour Down Under possa essere il primo passo lungo un cammino che mi porterà al traguardo della Milano-Sanremo”.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori