NUOTO/ Europei vasca corta: 4×50 mista d’oro, Orsi bronzo. Oggi attesa per Scozzoli

- La Redazione

Un oro nella staffetta 4×50 mista uomini e un bronzo con Marco Orsi nei 50 stile libero: ecco il bilancio dell’Italia nella prima giornata degli Europei in vasca corta. Oggi tifiamo Scozzoli

orsi_r400
Marco Orsi (foto Ansa)

Sono cominciati ieri a Stettino (Polonia) gli Europei in vasca corta di nuoto, tradizionale appuntamento dicembrino “ponte” tra la vecchia e la nuova stagione, con vista in questo caso sulle Olimpiadi di Londra 2012. Dunque sono una tappa importante per la preparazione del massimo evento sportivo mondiale. Ieri si sono già disputate ben otto finali, e per l’Italia sono giunte le prime due soddisfazioni. Cominciamo naturalmente dalla medaglia d’oro, che è stata centrata dalla staffetta 4×50 mista (distanza tipica della vasca corta) maschile, composta dal dorsista Mirco Di Tora (25 anni), il ranista Fabio Scozzoli (23 anni), il farfallista Paolo Facchinelli (24 anni) e lo stileliberista Marco Orsi (21 anni). Curiosità: sono tutti e quattro emiliano-romagnoli – a dire il vero, Facchinelli è nato ad Asola (Mn), ma vive a Bologna –, tanto che scherzando hanno dichiarato: “Abbiamo fatto il record provinciale”. Battute a parte, vincere la staffetta che comprende tutti gli stili del nuoto è sempre un segnale importante. Di Tora aveva chiuso la prima frazione secondo, Scozzoli ha imposto la sua superiorità a rana, bravo Facchinelli a difendere il primato nella farfalla, Orsi ha chiuso alla grande con il miglior tempo nella frazione a stile libero. L’Italia così ha vinto in 1’33”18, davanti a Russia e Germania. Orsi e Scozzoli sono stati protagonisti anche nelle gare individuali: Orsi ha portato all’Italia la seconda medaglia (a dire il vero, in ordine cronologico è stata la prima) con il terzo posto, e quindi il bronzo, nei 50 stile libero. Gara in cui l’Italia si attendeva molto dalla coppia Orsi-Dotto. Il podio è puntualmente arrivato, anche se forse si sperava pure qualcosa in più. Orsi (21”01) è stato superato dal polacco Czerniak (20”88) e dal russo Fesikov (20”95), e non ha nascosto un pizzico di delusione, poi cancellata dall’oro in staffetta. Dotto è arrivato quarto proprio dietro il compagno, ma si sapeva che il vice-iridato in vasca lunga non era al top della condizione, tanto che si è dichiarato soddisfatto perché “ho fatto il massimo”. Scozzoli invece ha vinto la semifinale dei 100 rana con il miglior tempo assoluto, e oggi in finale sarà la nostra miglior carta giornaliera per il podio. Attenzione naturalmente al norvegese Dale Oen, anche se si è qualificato solo con il quinto tempo.

Nelle altre gare di ieri da segnalare il bel sesto posto della giovanissima bolzanina Lisa Fissneider, 17 anni, nei 50 rana, con il nuovo record personale (30”82). I protagonisti della prima giornata sono stati Paul Biedermann, vincitore dei 400 sl, Laszlo Cseh che si è aggiudicato l’ennesima battaglia con Markus Rogan nei 200 misti, e tra le donne la doppietta 200 farfalla-200 misti della spagnola Belmonte. Nella prossima pagina i podi italiani di ieri e le finali in programma oggi.

 

1. Czerniak (Pol) 20”88; 2. Fesikov (Rus) 20”95; 3. Orsi (Ita) 21”01.

1. Italia (Di Tora, Scozzoli, Facchinelli, Orsi) 1’33”18; 2. Russia 1’33”86; 3. Germania 1’34”41

 

800 sl D, 400 mx U, 200 rana D, 100 rana U, 100 sl D, 100 dorso D, 100 farfalla U, 50 farfalla D, 50 dorso U, 4×50 sl D.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori