DIRETTA SCI/ Discesa libera di Garmisch live (Coppa del Mondo 2011/2012): la gara in temporeale

- La Redazione

Oggi è in programma la discesa libera maschile di Garmisch, dove l’anno scorso Christof Innerhofer fu l’uomo dei Mondiali. Segui in diretta con noi questa gara emozionante.

innerhofer_r400
Christof Innerhofer (Infophoto)

Nuova tappa classica della Coppa del Mondo di sci maschile: in questo fine settimana si corre a Garmisch-Partenkirchen, la più nota località di turismo invernale tedesca, dove già nel 1936 si disputarono le Olimpiadi. Insomma, siamo in uno di quei posti che hanno fatto la storia dello sci mondiale, da quei lontani tempi fino al Mondiale che l’anno scorso si tenne proprio qui e vide grande protagonista Christof Innerhofer. Speriamo che sia un buon auspicio per la discesa libera in programma oggi e per il super-G di domani, anche se le abbondanti precipitazioni degli ultimi giorni (sia neve sia pioggia) renderanno il fondo ben diverso da quel ghiaccio che c’era l’anno scorso e che Innerhofer – e in generale tutti gli italiani – preferisce. Guarda caso l’unico discesa davvero “normale” della stagione è stata quella di Wengen, unico podio stagionale di Christof; anche oggi la nebbia potrebbe condizionare la gara.

Questa stagione finora è stata dominata dalla Svizzera, con i “vecchietti” Defago e Cuche ancora grandi protagonisti (vincitori rispettivamente a Bormio e a Kitzbuehel) e il giovane Beat Feuz, astro nascente della velocità, che a soli 24 anni guida la classifica di specialità. Ciò dà molto fastidio ovviamente in Austria, soprattutto da quando Cuche ha scavalcato il mito Franz Klammer come numero di vittorie sulla Streif: sarà Kroell a guidare lo squadrone austriaco in cerca di rivincita. Da tenere in grande considerazione anche Bode Miller, sempre pronto a dare spettacolo (ma partirà dopo il 45), ed Erik Guay. Il canadese l’anno scorso vinse a Garmisch la discesa iridata, e complessivamente in Germania ha vinto 5 volte, quindi va considerato tra i favoriti, mentre Svindal finora ha convinto di più in super-G.

Tra gli italiani, detto ovviamente della grande attesa per Christof Innerhofer, gli altri due azzurri più attesi sono Peter Fill, anche lui ottimo protagonista degli scorsi Mondiali, ma anch’egli potrebbe patire le incerte condizioni meteorologiche e l’assenza del ghiaccio. Chi invece ha dimostrato di sapersi adattare meglio a condizioni diverse è il giovane Dominik Paris, che quindi potrebbe essere la nostra carta a sorpresa, anche se non è stato molto fortunato con l’estrazione del pettorale (partirà con il 23). Speriamo anche che possa dare segnali di risveglio anche Werner Heel, un talento assolutamente da ritrovare. Ma ora la parola passa alla pista: lo spettacolo della discesa di Garmisch sta per cominciare. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori