BOXE/ Peso piuma Olindo Cruz fa coming out: sono gay ed orgoglioso di esserlo

- La Redazione

Il peso piuma Orlando Cruz, trentunenne portoricano e corona latina della sua categoria, ha fatto coming out rivelando la propria omosessualità latente: è il primo caso nel pugilato

ring_boxeR400
Infophoto - immagine di repertorio

Per la prima volta nella storia della boxe un pugile esce allo scoperto e si dichiara omosessuale. Il “caso” si chiama Orlando Cruz, trentunenne peso piuma portoricano, una delle forze emergenti della categoria. Nello specifico si tratta del quarto miglior atleta (numero 4) del ranking Wbo nonchè detentore della corona latina dei pesi piuma, che dal 2000 registra un record personale di 18 vittorie, un incontro pareggiato e due sconfitte. Cruz ha spiegato la propria uscita in avanscoperta, in un ambiante non ancora avvezzo ad autoesposizioni di questo tipo: “Sono sempre stato gay e sono orgoglioso di esserlo. Non voglio nascondere nulla della mia identità. Volgio che la gente veda come sono: un atleta che dà sempre il massimo sul ring, voglio che la gente guardi le mie qualità di pugile. Ma voglio anche che i ragazzi sappiano che tutto è possibile: ciò che sei o quello che ami non dovrebbe essere un ostacolo se cerchi di raggiungere un obiettivo“. Resta da vedere quali saranno le reazioni al coming out di Cruz, che il prossimo 19 ottobre si giocherà un match importante contro il messicano Jorge Pazos. La rivelazione cade quasi a fagiolo, dopo le polemiche estive generate dalle dichiarazioni di Antonio Cassano sul tema dell’omosessualità (“Froci in squadra? Speriamo di no, sono problemi loro“), e la successiva campagna sui presunti metrosexual nella nazionale di calcio condotta da Alessandro Cecchi Paone. Il caso ha sollevato le solite polemiche sulla tolleranza e l’uguaglianza di diritti e “doveri”, per così dire, tra omo ed eterosessuali. Se l’omosessualità non fa più scalpore nè notizia, nell’ambito sportivo, che tiene l’individuo a contatto costante ed intimo con persone del proprio sesso, la questione potrebbe ancora surriscaldarsi. In questo senso la decisione di Orlando Cruz è stata sicuramente coraggiosa perchè pubblicamente esposta alle reazioni dei colleghi e della critica. Senza dubbio il potenziale tecnico del portoricano non potrà essere intaccato dalle sue attitudini fuori dal ring, tuttavia è chiaro che si tratta di una tematica destinata a far discutere. Chi ne ha discusso recentemente è stato Tiziano Ferro, celeberrimo cantautore dichiaratamente gay dal 2010. Ospite alla versione spagnola del programma televisivo “C’è posta per te“, il musicista ha…

Inscenato un siparietto col conduttore Jorge Javier Vazquez giocato sull’omosessualità di entrambi, con tanto di finto corteggiamento. Che dire? Ci auguriamo che la carriera di Olindo Cruz non risenta in alcun modo del suo coming out.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori