EUROPEI TUFFI/ Ecco chi è Noemi Batki, medaglia d’argento a Eindhoven

Vi presentiamo noemi Batki, tuffatrice ungherese natiralizzata italiana che ha appena vinto la medaglia d’argento agli Europei di tuffi in crso ad Eindhoven, in Olanda. La scheda della Batki

17.05.2012 - La Redazione
batki_noemiR400
Noemi Batki, prima da destra, argento agli Europei di tuffi di Eindhoven (INFOPHOTO)

La notizia, anzitutto: Noemi Batki ha conquistato la medaglia d’argento agli Europei di tuffi in corso ad Eindhoven, nella specialità della piattaforma da 10 metri. La domanda potrebbe essere: chi è Noemi Batki? Stando semplicemente a Wikipedia, tuffatrice ungherese (nata a budapest nell’Ottobre 1987) naturalizzata italiana. Figlia d’arte, se consideriamo che la madre fu a suo tempo rappresentante della nazionale magiara di tuffi alle Olimpiadi di Barcellona ’92. Con lei, che la avviò a seguirne le orme nella stessa professione, Noemi si trasferì a Belluno all’età di tre anni, cosa che oggi ci permette di considerarla una sorella d’Italia a tutti gli effetti. Diciamo che sinora la sua carriera è rimasta un pò all’ombra di quella di Tania Cagnotto, esponente numero uno della scuola italiana. Ciò non significa che Noemi sia rimasta nell’anonimato: il suo primo successo di rilievo risale al 2004, quando agli Europei Juniores di Aquisgrana raggiunse l’argento nel trampolino sincronizzato, in coppia con Francesca Dallapè. Il primo oro in carriera è datato invece Agosto 2007, in occasione delle Universiadi di Bangkok, in Thailandia. Anche alle ultime Olimpiadi di Pechino, la Batki si segnalò per il sesto posto, raggiunto sempre in coppia con la Dallapè, nei tuffi sincronizzati da 3 metri, un piazzamento che rappresenta il miglior risultato italiano di sempre ai Giochi Olimpici nella disciplina dei sincronizzati. L’anno scorso Noemi si segnalò per la medaglia d’oro ai Campionati europei di tuffi di Torino, nella specialità della piattaforma dai 10 metri, un successo che le ha conferito il pass per le prossime Olimpiadi di Londra. Ma torniamo all’argento di ieri: dopo le qualificazioni, Noemi Batki era entrata in gara con il terzo punteggio. Una prestazione regolare e senza particolari errori gli ha regalato il secondo piazzamento con vista sul primo, potremmo dire. L’oro è stata una possibilità concreta, ma le è sfuggito solo per la grandissima rimonta dell’ucraina Yulia Prokopchuk, che ha sbagliato il primo tuffo salvo poi raggiungere la perfezione nei tentativi seguenti. Al terzo posto si è classificata la tedesca Maria Kurjo, che ha approfittato gli errori delle colleghe più quotate, come la Gladding e la connazionale Subschinsky. Restando in casa nostra, registriamo anche il tredicesimo posto della…

…romana Brenda Spaziani. Per quanto riguarda gli uomini invece, non posto per Giovanni Tocci nel trampolino, gara vinta dal campione in carica, l’ucraino Illya Kvasha. Attendiamo ora la gara della Cagnotto, sperando che possa rimpinguare il medagliere della spedizione azzurra in quel di Eindhoven. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori