ROLAND GARROS/ La finale uomini sarà Nadal-Djokovic: sconfitti Ferrer e Federer in semifinale

- La Redazione

Rafael Nadal e Novak Djokovic si giocheranno la finale del torneo del Roland Garros: lo spagnolo ha travolto il connazionale David Ferrer, il serbo invece ha superato Roger Federer.

nadal_djokovic1_r400
Rafa Nadal e Novak Djokovic (Infophoto)

Rafael Nadal-Novak Djokovic. La finale del Roland Garros maschile sarà la più prevedibile ed attesa, tra i primi due giocatori del mondo. Anche oggi tutto facile per lo spagnolo, che si è sbarazzato in modo a dir poco impressionante del connazionale David Ferrer con il punteggio di 6-2 6-2 6-1, ma anche il serbo numero 1 del Mondo ha sofferto meno del previsto nella semifinale più attesa, quella contro Roger Federer: lo svizzero è stato sconfitto in tre soli set, con i parziali di 6-4 7-5 6-3.

Quindi arriva la sfida più attesa per l’atto finale: Rafael Nadal è il re della terra rossa e del Roland Garros; potrebbe vincere il torneo parigino per la settima volta, e basterebbe dire questo per indicare la sua superiorità su questa superficie, inoltre in questa edizione ha letteralmente dominato tutte le partite, con parziali nettissimi praticamente in ogni set. A questo punto può provare a fermarlo solo il numero 1 mondiale: Nole Djokovic ha sofferto molto nei turni precedenti – come ben sa il nostro Andreas Seppi – ma è tornato su livelli fenomenali proprio in semifinale. L’ultima partita persa dal serbo in un torneo del Grande Slam fu – guarda caso – la semifinale del Roland Garros dell’anno scorso contro Federer; quest’anno la storia non si è ripetuta, e domenica Djokovic avrà la possibilità di chiudere lo Slam, anche se a cavallo di due differenti anni. I numeri di Nadal però sono impressionanti: ha concesso solo 35 game in sei partite al meglio di cinque set (anche se ha sempre chiuso in tre, resta una media di circa 2 game a set, cioè 6-2 come risultato medio). Insomma, per compiere lo Slam Djokovic dovrà realizzare una impresa. D’altronde è l’ennesima conferma del dominio dei due: questa è la quarta finale dello Slam consecutiva tra Nadal-Djokovic.

Sulle partite di oggi in realtà non c’è moltissimo da dire: in ordine cronologico cominciamo dal derby spagnolo. Potremmo dire semplicemente che la pioggia ha dato più fastidio a Nadal di quanto ci sia riuscito Ferrer, che non è esattamente l’ultimo arrivato. I primi 15 minuti sono stati gli unici incerti: David Ferrer, avanti 2-1, ha avuto due palle per salire sul 3-1. Non le ha sfruttate, e la partita – che in teoria era appena iniziata – è di fatto finita lì.

Inevitabilmente la seconda semifinale è stata più combattuta, e non poteva essere diversamente visto che si trattava di Djokovic-Federer. Il serbo però si è imposto in tutti i parziali soprattutto alla nettamente maggiore efficacia con la prima palla di servizio (73% contro 56%), e sfruttando sette palle break contro le quattro portate a casa dallo svizzero. E così è finita in soli tre set: un pizzico di delusione per il pubblico, ma ora si pensa già alla finale.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori