TOUR DE FRANCE 2012/ 2a tappa, Visè-Tournai (207,5 km): il percorso

- La Redazione

Seconda tappa in linea oggi per il Tour de France 2012, e ultimo giorno in Belgio con la frazione Visè-Tournai di 207,5 km, appuntamento per i velocisti. Il percorso e tutte le notizie utili

Sagan
Peter Sagan (Infophoto)

Oggi è il terzo giorno di gara al Tour de France 2012, che propone la seconda tappa in linea dopo il cronoprologo di sabato a Liegi – vinto da Fabian Cancellara – e la tappa di ieri, giunta a Seraing con l’acuto di Peter Sagan proprio davanti a Cancellara, che rimane naturalmente in maglia gialla. Oggi è anche il terzo e ultimo giorno della carovana della 99esima edizione della Grande Boucle in Belgio, con la frazione Visè-Tournai di 207,5 km.

Le prime due giornate del Tour quindi non hanno risparmiato sulle emozioni, con i big che sono già entrati nel pieno della sfida, e i nomi dei vincitori illustrano il concetto senza bisogno di altri aggettivi. Oggi, dopo una cronometro e un arrivo mosso, sarà la prima occasione per i velocisti, e dunque assisteremo – salvo clamorose sorprese – alla prima volatona del gruppo compatto, con Mark Cavendish contro tutti. Visè, cittadina di 17000 abitanti della provincia di Liegi, ospita per la prima volta il Tour de France, e da qui comincerà una frazione sostanzialmente senza difficoltà altimetriche. L’unico passaggio impegnativo sarà quello a Namur, una delle città più importanti della Vallonia: il gruppo ci arriverà dopo circa 80 chilometri di corsa, e passerà sullo strappo che porta alla cittadella della città (affrontata anche dal Giro d’Italia del 2006). Al km 82,5 dunque è posto il Gran Premio della Montagna di quarta categoria della “Cote de la Citadelle de Namur” (2,1 km di salita al 4,5% di pendenza media), che sarà l’unica asperità di giornata. Pochi chilometri più tardi (94,5 di gara) è previsto il rifornimento ufficiale, in località Temploux. Poi si affrontano le strade sostanzialmente pianeggianti del Brabante, con soltanto alcuni saliscendi poco significativi. Un momento importante della tappa sarà lo sprint intermedio, che avrà luogo a Soignies, al chilometro 153 della tappa odierna. Mancheranno a quel punto ancora più di 50 km all’arrivo, durante i quali il gruppo probabilmente si riporterà sotto alla inevitabile fuga iniziale, pronto a far scatenare i velocisti. La volata avrà luogo a Tournai, città di 69000 abitanti che in passato ha già ospitato il Tour: d’altronde, siamo a pochi chilometri dal confine franco-belga, per cui si tratta di uno sconfinamento tra i più semplici da realizzare.

Tra i favoriti, spicca ovviamente il nome di Mark Cavendish, il campione del Mondo che corre con il team Sky, ma gli avversari per lui di certo non mancheranno: ricordiamo infatti i nomi dello stesso Sagan, e poi del tedesco Greipel, dell’americano Farrar, dell’australiano Goss, e poi due grandi “vecchi” del ciclismo mondiale come lo spagnolo Oscar Freire e il nostro Alessandro Petacchi. Le emozioni non mancheranno, ma attenzione alle cadute, che nelle prime tappe di un Tour sono praticamente una costante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori