OLIMPIADI LONDRA 2012/ Boxe, Tartaglione (Excelsior): Marcianise sogna l’oro di Russo. Ecco i “segreti” di Clemente, e Mangiacapre… (esclusiva)

Clemente Russo è in finale alle Olimpiadi di Londra 2012, Vincenzo Mangiacapre è medaglia di bronzo: due pugili di Marcianise sul podio. Ne parliamo con Alessandro Tartaglione (esclusiva).

russo
Clemente Russo (Infophoto)

Oggi è una grande giornata per la boxe italiana. Clemente Russo, come già a Pechino 2008, vince la sua semifinale e andrà alla ricerca dell’oro. In Cina fu argento, ora il pugile di Marcianise ha battuto nella semifinale dei massimi l’azero Teymur Mammadov grazie a un fantastico terzo round che gli ha permesso di ribaltare il risultato e di imporsi per 15-13 (clicca qui per la cronaca). In finale domenica affronterà il pugile ucraino Oleksandr Usyk. Per Vincenzo Mangiacapre invece sarà medaglia di bronzo, visto che è stato battuto in semifinale nei superleggeri dal cubano Iglesias Sotolongo per 15-8 (clicca qui per la cronaca). Ora aspettiamo il campione olimpico in carica Roberto Cammarelle, che stasera alle 22,30 sfiderà il campione del mondo, l’azero Magomedrasul Medzhidov, nella categoria dei supermassimi per la terza semifinale italiana a Londra 2012. Domenico Valentino si era fermato invece nella categoria dei leggeri ai quarti di finale. In ogni caso tre pugili di Marcianise sono stati protagonisti (Valentino, Russo e Mangiacapre), e i due medagliati fanno parte della stessa palestra, l’Excelsior Boxe Marcianise. Abbiamo intervistato il presidente di questa ‘fucina’ di talenti, Alessandro Tartaglione. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.

Clemente Russo in finale: cosa si aspetta dalla finale di domani?

Abbiamo un grande sogno, che speriamo si realizzi con l’oro di Clemente. In ogni caso saremmo già contenti così. Certo che Clemente ha fatto un grande incontro e ci ha veramente fatto felici e ancor più orgogliosi di aver portato tre pugili di Marcianise ai quarti di finale delle Olimpiadi di Londra 2012.

Qual è stato il segreto della sua reazione nel terzo round contro l’azero Mammadov?

Sapevamo che il suo avversario di solito cala nel terzo round. Clemente, dopo un primo round in cui ha studiato l’avversario, non aveva certo fatto un buon secondo round. Ma nel terzo ha utilizzato tutta la sua intelligenza e ha messo alle corde il pugile azero, ha vinto meritatamente e ora avrà l’occasione di boxare per l’oro.

Com è cambiato Clemente rispetto a Pechino?

E’ cresciuto ancora, ha acquistato personalità e maturità. È diventato più completo, un pugile di grande valore. E’ un Clemente più forte e l’ha dimostrato stasera in questa semifinale.

Peccato per Mangiacapre. Quali sono i motivi della sua sconfitta?

E’ un pugile esordiente, ha solo 22 anni, ha sentito probabilmente troppo la pressione di questi Giochi. Ma è giovanissimo, potrà disputare ancora due Olimpiadi. La medaglia di bronzo è un grande risultato.

Qualche rimpianto anche per Valentino…

Valentino ha vinto il campionato del mondo, è un grande pugile. Forse gli è mancato qualcosa nei quarti di finale, anche perché il suo avversario aveva qualcosa di più.

Comunque tre pugili di Marcianise ai quarti: è la capitale della boxe italiana?

Siamo un paese importante per la boxe. Ci sono tre palestre, ne sta nascendo un’altra. Siamo orgogliosi di avere ottenuto questi risultati alle Olimpiadi. La boxe da noi è veramente uno sport importante, praticato dai bambini già dai 6 anni, così vengono fuori campioni come Angelo Musone, anche lui di Marcianise, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Los Angeles 1984. Merito anche di un maestro di boxe come Domenico Brillantino, che lavora nella nostra palestra, che ora vanta due medagliati, Mangiacapre e Russo.

Qual è il segreto di Marcianise?

Abbiamo avuto tre campioni del mondo nella nostra storia: Clemente Russo, Tommaso Russo e Domenico Valentino. Aspettiamo l’esito della finale di Russo per realizzare il sogno di avere la prima medaglia d’oro di un nostro atleta alle Olimpiadi. In ogni caso faremo una grande festa sia per Russo che per Mangiacapre quando torneranno in Italia.

Cammarelle come lo vede invece stasera?

Cammarelle è un grande pugile. Anche lui ha tutte le possibilità per andare in finale e giocarsi l’oro a queste Olimpiadi.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori