US OPEN/ Tennis, Sara Errani e Roberta Vinci in finale nel doppio femminile

- La Redazione

Sara Errani e Roberta Vinci centrano un altro importante traguardo: battendo le due spagnole Llagostera Vives e Martinez Sanchez, vanno in finale agli Us Open, dopo Melbourne e Parigi.

Errani_finale_doppio_Bobba
Sara Errani, 28 anni, numero 20 del mondo (INFOPHOTO)

Prosegue il grande Us Open per le nostre ragazze. Dopo il primo storico derby nel singolare, che ha visto la vittoria e dunque la qualificazione alla semifinale di Sara Errani su Roberta Vinci, la bolognese e la tarantina sono tornate a giocare in coppia oggi pomeriggio, contro le due spagnole Nuria Llagostera Vives e Maria José Martinez Sanchez; vincendo in due set con il punteggio di 6-3, 6-2, Sara e Roberta hanno centrato la decima finale nel 2012, la terza nei tornei del Grande Slam. Per loro, dunque, potrebbe arrivare l’ottava vittoria, seconda in un major dopo il Roland Garros. Un anno straordinario, che premia le due ragazze che da lunedi saranno numero uno (Errani) e numero due del ranking mondiale di doppio. Contro le spagnole non era facile: le due entravano nel torneo di Flushing Meadows con 10 vittorie di coppia e una lunga esperienza. A Wimbledon avevano fatto penare Flavia Pennetta e Francesca Schiavone, che avevano avuto bisogno di tre set per chiudere la pratica; qui, giocavano da numero 8 del seeding. Sara e Roberta hanno iniziato benissimo, strappando il servizio alla Martinez Sanchez (che ha avuto problemi in battuta sostanzialmente per tutta la partita, salvo qualche buona prima): un break che si è rivelato decisivo per il prosieguo del primo set, visto che da lì si è andati avanti rispettando i servizi fino al 5-3 per noi, nonostante qualche piccolo scricchiolio lo abbiamo avvertito (abbiamo dovuto salvare tre palle break, una per game). Poi, bravissime ancora le nostre ragazze a chiudere sul turno di battuta delle avversarie, per un meritato 6-3. Nel secondo set però la qualità delle spagnole è venuta fuori: soprattutto la Llagostera ha dato fastidio a Errani e Vinci intervenendo di continuo sotto rete con efficacissime volees. Così, le nostre ragazze hanno perso subito il servizio, ma sono state brave a rifarsi immediatamente, e a portare in equilibrio il set, ma sempre comandando nel punteggio. Ancora una volta, decisivo il break: sul 4-2, la Llagostera ha commesso un sanguinosissimo doppio fallo sulla palla break, concedendo il 5-2 a Sara e Roberta che poi non hanno avuto difficoltà a chiudere la partita. Molto bene entrambe le nostre ragazze: Sara Errani sempre concentrata ed efficace negli scambi da fondo campo, con la ciliegina di un paio di slice di rovescio a filo rete da strappare applausi a scena aperta. Roberta Vinci non è stata da meno, comandando il gioco sotto rete e dimostrando di non aver risentito della sconfitta nel derby. Adesso la finale: 

Le nostre avversarie usciranno dalla partita tra Medina Garrigues/Hsieh e Hlavackova/Hradecka, con le ceche nettamente favorite e che hanno già battuto Sara e Roberta a Wimbledon (dove al turno seguente fecero fuori anche Pennetta/Schiavone), centrando la finale ai Championsships e, un mese più tardi, l’argento olimpico. Sara, però, dovrà prima affrontare la sua semifinale impossibile contro Serena Williams nel singolare. Non c’è che dire, nel tennis in rosa è grande Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori