CALCIOMERCATO/ Roma, il punto sul mercato al 10 gennaio: Totti fa discutere, Sculli conteso

- La Redazione

Dopo lo scivolone di Genova la Roma si lecca le ferite e torna a guardare dentro lo spogliatoio

totti_sconsolato_r375x255_05mag10
Francesco Totti (Ansa)

Dopo lo scivolone di Genova la Roma si lecca le ferite e torna a guardare dentro lo spogliatoio. Il rapporti tra Totti e Ranieri continuano a far discutere, nonostante le rassicurazioni del tecnico del Parioli. Il calciomercato romanista, irrigidito dai problemi societari, rischia di veder sfumare anche l’affare Sculli, con la Lazio di Lotito nel ruolo di guastafeste.

SCULLI – L’esterno del Genoa era sembrato nei giorni scorsi vicino alla società capitolina, anche se c’era disaccordo tra rossoblu e giallorossi sulla contropartita (in Liguria volevano Brighi, i capitolini offivano Greco). Nel fine settimana però sembra essersi acceso un derby tra le due sponde del Tevere per l’acquisto del giocatore: la Lazio, in difficoltà nella trattativa per Santa Cruz con Manchester City, avrebbe alla fine ripiegato sul calciatore calabrese.

CALCIOMERCATO ROMA: CONTINUA A LEGGERE CLICCANDO SULLA FRECCIA QUI SOTTO

 

TOTTI – Parole distensive, gesti polemici. In conferenza stampa, prima del capitombolo contro i blucerchiati, Claudio Ranieri aveva speso grandi elogi nei confronti del capitano della sua squadra: Totti «ha 4 o 5 anni di contratto e un futuro da dirigente in programma. Lui è la Roma, non vedo un futuro della Roma senza Totti. Nel mio progetto è al centro, ma dovete parlarne con lui».

 

Poi al novantesimo dell’incontro di Genova l’allenatore chiede a Francesco di entrare in campo. E lui: «Ma è finita la partita…». Solo una battuta, sminuisce il dg Giampaolo Montali. Quanto basta però per rialimentare le voci sui contrasti tra Ranieri e il campione di Porta Metronia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori