DIRETTA/ Roma-Catania (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Roma-Catania è la partita che può mettere fine a tante polemiche sorte come funghi attorno all’allenatore giallorosso Claudio Ranieri

totti_sconsolato_r375x255_05mag10
Francesco Totti (Ansa)

Roma-Catania è la partita che può mettere fine a tante polemiche sorte come funghi attorno all’allenatore giallorosso Claudio Ranieri. Si sà che la vittoria è la miglior medicina contro queste cose e la Roma deve riuscire a coglierla per inserirsi nelle protagoniste della lotta per lo Scudetto (e soprattutto per la Champions League). Il Catania naviga in buone acque ed è una squadra più che discreta e ben allenata, certamente cercherà di racimolare i punti necessari per avvicinarsi all’Europa, e affronterà la partita a viso aperto senza grosse pressioni.

La Roma dovrà forse rinunciare in extremis a De Rossi, reduce da un brutto stato influenzale che ha lasciato qualche strascico, ma a centrocampo sono più le note liete. Brighi, Perrotta, Greco e Taddei sono abili e arruolati per cui i problemi potrebbero essere solo di abbondanza e legati a qualche dubbio tattico. In difesa ci sono i titolari, e sembra che Mexes possa essere impiegato al posto di Burdisso, ma si vedrà all’ultimo. E attenzione alla sorpresa Cicinho, potrebbe entrare ma difficile dire se Ranieri vorrà proprio alla ripresa rischiare troppo in difesa. Julio Sergio tra i pali, completano il pacchetto arretrato Cassetti, Juan e John Arne Riise. Centrocampo, sempre che i dubbi siano sciolti in questa direzione, Simplicio, Brighi e Perrotta sosterranno Menez e in avanti spazio a Totti e Borriello. Vucinic potrebbe essere una variante tattica di lusso, ma probabilmente sarà risparmiato per il prossimo match quindi più probabile l’impiego in corsa di Taddei.

Il Catania arriva all’appuntamento non in buona salute. Nessuno squalificato, ma una sequenza di infortuni davvero pesanti per una squadra non di primissima fascia. Fuori Biagianti, Morimoto, Potenza, Izco e Augustyn con Mascara acciaccatissimo in panchina. Non un bel viatico. Giampaolo opterà per il 4-1-4-1 con Andujar in porta, Capuano, Silvestre, Bellusci, Alvarez in difesa Carboni playmaker Llama, Pesce (o Martinho), Ledesma e Gomez a centrocampo, Maxi Lopez unica punta. Giampaolo in ogni caso vuole vincere e lancia il grido di battaglia: «I giallorossi hanno qualità, da diversi anni sono in grado di insidiare la prima posizione, e devono essere affrontati anche con audacia. Non ci sono partite facili e la differenza la fanno le motivazioni, abbiamo già fatto qualche passo falso e non ce ne possiamo permettere più. Io pero sono fiducioso perchè la mia squadra ha lavorato bene».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori