DIRETTA/ Sampdoria-Roma (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Sampdoria-Roma è la partita che apre la diciannovesima giornata di serie A

totti_sconsolato_r375x255_05mag10
Francesco Totti (Ansa)

Sampdoria-Roma è la partita che apre la diciannovesima giornata di serie A. La Sampdoria, reduce dalla secca sconfitta di tre giorni fa rischia di perdere il contatto con la zona Europa League, ma oggi fare punti sarà piuttosto dura. La Roma viceversa arriva all’appuntamento dopo aver strappato una vittoria rotonda (nel punteggio) ma minata da polemiche e sviste arbitrali che si sommano al clima già difficile di piazza e spogliatoio. Ma la classifica parla chiaro: 32 punti che per ora significano preliminari di Champions e la possibilità di provare il sorpasso sulla squadra di Reja e soprattutto di Mazzarri (impegnato in un difficilissimo posticipo).

La Sampdoria accoglie i capitolini al Marassi senza problemi di organico. Tutti abili e arruolati i blucerchiati di Di Carlo (eccezion fatta per gli infortunati di lungo corso cioè Semioli, Cacciatore e Padalino, oramai sulla via del recupero), che può anche contare sulla presenza in panchina del nuovo baby idolo della curva: Federico Macheda. Per lui poco probabile un impiego dal primo minuto ma c’è da scommettere che Di Carlo lo impiegherà “alla Ferguson” per un rush finale di partita. Attenzione, lui ha simpatie laziali… Di Carlo si affiderà al 4-4-2 con Curci (ex-Roma) tra i pali, Zauri, Gastaldello, Lucchini e Ziegler in difesa, Mannini, Palombo, Tissone e Guberti (altro ex, o quasi tale) a centrocampo, Pazzini e Pozzi in avanti. Attenzione, dicevamo a Macheda in panchina.

La Roma di Ranieri non si presenta nelle migliori condizioni all’appuntamento. Tante polemiche, tanti diffidati tra i disponibili (Vucinic, Brighi, Rosi, Cassetti), e la solita pletora di infortunati in via più o meno di recupero. Non saranno certamente della partita infatti Adriano, Lobont, Taddei e Pizarro. Ma oramai Ranieri a queste situazioni è abituato e forse lo preoccupa di più la pressione mediatica della piazza che non qualche assenza. Occhi puntati su Vucinic, sarà lui l’uomo chiave dei capitolini per cercare di scardinare la tignosa difesa blucerchiata nella speranza che Curci non si esalti alla vista del giallorosso. Raineri opterà per il 4-3-1-2, con Julio Sergio in porta, Riise, Juan, Mexes (o Burdisso), Cassetti in difesa, Perrotta, De Rossi e Greco a centrocampo, Menez dietro a Vucinic e Borriello. Il capitano in panca non è una novità, ma ci sarà spazio per lui. A disposizione anche Brighi e Simplicio.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori