CALCIOMERCATO/ Roma, ag. Ansaldi: Possibile un addio a gennaio

L’esterno argentino potrebbe lasciare il Rubin Kazan, forse già a gennaio. Lo ha detto il suo procuratore, facendo capire di essere pronto a valutare proposte da altri club…

13.10.2011 - La Redazione
cristian_ansaldi_r400
L'argentino Ansaldi, obiettivo giallorosso (ANSA)

La Roma continua a monitorare la situazione di Cristian Daniel Ansaldi, laterale sinistro di nazionalità argentina, in forza al Rubin Kazan. Già in estate il ds giallorosso Walter Sabatini si era messo sulle sue tracce, anche se la trattativa non è mai ufficialmente decollata. Il discorso, però, può essere riallacciato in vista del mercato di gennaio, visto che i capitolini possono contare sul solo Josè Angel per coprire la fascia sinistra. A fare il punto della situazione su Ansaldi ci ha pensato oggi il suo procuratore Pedro Aldave, intervistato dal portale CalcioMercato.it. I pettegolezzi su un possibile trasferimento dell’argentino in Italia sono ripresi più o da meno dalla settimana scorsa, ma Aldave ha chiarito che il suo assistito si era recato nel nostro paese solo per sistemare la questione-passaporto. La stampa russa aveva immaginato chissà quali contatti con club nostrani, ed invece la verità sarebbe questa, molto più semplice. Ad ogni modo, Ansaldi sembra considerare chiusa la sua esperienza in Russia: “La nostra idea è quella di partire”, è l’annuncio del procuratore. Il contratto del giocatore scadrà nel dicembre 2012 e la volontà di prolungarlo, ad oggi, non c’è assolutamente, per cui “la soluzione migliore per il Rubin sarebbe di venderlo già a gennaio”. Musica per le orecchie della Roma e degli altri club interessati (Lazio e Juventus), pronti a fiondarsi sul talentuoso esterno. Il gradimento di Ansaldi per la soluzione italiana – come sottolineato da Aldave – c’è tutto, ma al momento non esisterebbe alcuna trattativa ufficiale. Con la Juve, in particolare, ci sarebbe stata “qualche chiacchierata”, per via indiretta, peraltro, ma nulla di più. La Roma, ad ogni modo, farà bene a temere pure la concorrenza del Benfica, che aveva già provato a prendere l’argentino in estate e, prima ancora, nel 2007, come rivelato dal suo agente. Una cosa pare certa: i movimenti della Roma non si limiteranno alla difesa. Qualcosa, probabilmente, verrà fatto pure a centrocampo. Un reparto che potrebbe presto riabbracciare – forse dal prossimo giugno – un talento puro come Andrea Bertolacci, girato nuovamente al Lecce, con la formula del prestito, per completare il processo di maturazione.

Di lui e delle sue qualità ha parlato oggi uno che lo conosce molto bene, Gigi De Canio, ai microfoni di TMW. A suo avviso, Bertolacci è già pronto per una big, avendo “tutte le doti tecniche e fisiche del giocatore importante”. Rimanere a Roma, probabilmente, non gli avrebbe giovato molto, avendo davanti gente come Perrotta e Pjanic, e senza nemmeno l’Europa League da disputare. Meglio i giallorossi del Salento, per ora. Per quelli della Capitale c’è sempre tempo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori