PAGELLE/ Roma-Palermo (1-0): i voti, la cronaca, il tabellino (ottava giornata)

Erik Lamela, all’esordio nel campionato italiano, risolve Roma-Palermo con uno splendido gol dopo soli 8 minuti. Con questo successo i giallorossi scavalcano in classifica i rosanero.

23.10.2011 - La Redazione
lamela_r400
Erik Lamela (Ansa)

Vittoria preziosa per la Roma, che reagisce subito dopo la sconfitta nel derby, rosicchia due punti a Juventus e Napoli e scavalca lo stesso Palermo, che invece paga il disastroso rendimento esterno allontanandosi dalle migliori posizioni della classifica. Ha segnato Erik Lamela, che ha bagnato il suo esordio in serie A dopo l’infortunio che l’aveva sin qui bloccato, con uno splendido gol.

Pronti via è la Roma a farsi vedere con Pizarro che dalla bandierina chiama Tzorvas alla prima parata: siamo al secondo minuto. Dopo due minuti, è Della Rocca a cercare di impensierire il portiere giallorosso Stekelenburg. Al 7’ azione di Pizarro, cui però Migliaccio ruba palla al limite dell’area. Il giocatore del Palermo a sua volta si lascia anticipare da De Rossi che con la punta del piede trova sulla destra Erik Lamela. L’argentino entra in area e con un sinistro a girare trafigge Tzorvas. Al 24’ pericolo per la Roma, con un’azione insistita dalla fascia destra del Palermo, due cross respinti e poi Pinilla che in area si gira, ma trova l’opposizione con il corpo di Burdisso. Al 32’ Pizarro trova in area Lamela, che viene però anticipato da Migliaccio in calcio d’angolo. Dalla bandierina va ancora il cileno, che dà palla fuori area a Gago, che per poco con il suo tiro non trova la porta. Al 38’ è ancora Pizarro che cerca di andare via e saltare due avversari, la palla va poi a Cassetti che crossa in area, dove Borriello alza il pallone con il petto, si gira spalle alla porta e trova una rovesciata che però finisce fuori dal bersaglio. Al 41’occasione gol per il Palermo, con Balzaretti che scende sulla sinistra e trova Zahavi in area, che a pochi passi dalla linea chiama Stekelenburg a un intervento miracoloso in angolo. Dopo due minuti, è una botta da fuori area di Hernandez a chiamare il portiere della Roma a deviare il suo tiro in corner.

Il Palermo parte spingendo, Zahavi allarga il gioco sulla sua sinistra, dove arriva Hernandez che al momento del tiro scivola ed è quindi facile per Stekelenburg parare. Poi al 9’ si vede la Roma: De Rossi pesca in area Osvaldo che in mezzo a due avversari gira il pallone di testa, ma finisce fuori. Al 13’ Lamela fallisce in area l’occasione per raddoppiare dopo un rimpallo favorevole: il suo tiro lento sfila fuori di un soffio. Al 18’ si fa rivedere il Palermo: Hernandez parte in velocità sulla destra, si accentra e pesca Zahavi in area, che dall’altezza del dischetto del rigore trova solo un calcio d’angolo. Al 21’ Pizarro e Borriello sbagliano combinazione e lasciano spazio a Hernandez che però non ne approfitta: la palla arriva comunque in area, ma Zahavi è in ritardo di testa e la palla è altissima. Al 32’ occasionissima per il Palermo: Acquah lancia Ilcic che salta Stekelenburg allargandosi sulla sinistra, il suo tiro va lento verso la porta e De Rossi riesce ad arrivare in tempo per evitare il gol mettendo in angolo. Poco dopo, un tiro di Pisano finisce a fil di palo dopo un tacco di Migliaccio con il tacco. Al 39’ il nuovo entrato Bojan sfiora il palo con un tiro lento. Al 43’ Bojan sulla destra pesca Perrotta in area, che l’appoggia fuori per Pizarro che sfiora il palo. Al 44’ azione della Roma con uscita a vuoto di Tzorvas che lascia spazio a Osvaldo, la cui conclusione viene però all’ultimo messa in angolo da Balzaretti. Nei tre minuti di recupero, è Miccoli ad avere due buone occasioni che però non riescono a regalare il pareggio al Palermo. La Roma può così quindi festeggiare la vittoria dopo la sconfitta nel derby di settimana scorsa.

ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg, Cassetti, Burdisso, Juan (33′ st Heinze), Josè Angel, Pizarro, De Rossi, Gago, Lamela (38′ st Bojan), Borriello (25′ pt Perrotta), Osvaldo. (Curci, Taddei, Simplicio,  Borini). All.: Luis Enrique.

PALERMO (4-3-1-2): Tzorvas, E. Pisano, Silvestre, Migliaccio , Balzaretti, Acquah (36′ st Miccoli), Barreto, Della Rocca (9’st Cetto) , Zahavi (30′ Ilicic), Hernandez, Pinilla. (Benussi, Mantovani, Aguirregaray, Bacinovic). All.: Mangia.

Arbitro: Bergonzi di Genoa. Reti: nel pt 8′ Lamela Angoli: 6-6 Recupero: 0 e 3′ Ammoniti: Hernandez, Della Rocca e Migliaccio, Gago e Pizarro per gioco scorretto. Spettatori: 35.000.

ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg 6,5, Cassetti 6, Burdisso 6, Juan 5,5 (33′ st Heinze sv), Josè Angel 6, Pizarro 6,5, De Rossi 6, Gago 6,5, Lamela 7 (38′ st Bojan sv), Borriello 5,5 (25′ pt Perrotta sv), Osvaldo 6. All.: Luis Enrique 6,5.

PALERMO (4-3-1-2): Tzorvas 6, E. Pisano 5,5, Silvestre 5,5, Migliaccio 5.5 , Balzaretti 6, Acquah 6 (36′ st Miccoli 6), Barreto 5,5, Della Rocca 5,5 (9’st Cetto 6) , Zahavi 5,5 (30′ Ilicic sv), Hernandez 6, Pinilla 5,5. All.: Mangia 6.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori