DIRETTA/ Udinese-Roma live (Serie A 2011/2012): segui e commenta la partita in temporeale

- La Redazione

Udinese-Roma è lo (strano) anticipo del venerdì di questa 13ma giornata di Serie A. L’Udinese stoppata a quota ventuno vuole la vetta, la Roma vuole vincere. La diretta di Udinese-Roma live

simon_kjaer_roma_r400
Simon Kjaer (foto ANSA)

Udinese-Roma è lo (strano) anticipo del venerdì di questa tredicesima giornata di Serie A. L’Udinese stoppata a quota ventuno con tre punti potrebbe riguadagnare almeno per ventiquattro ore la vetta solitaria della classifica, e anche se lo scudetto non è l’obiettivo della stagione bianconera la filosofia di Pozzo è nota: non porsi limiti se c’è una occasione, non ci si tira indietro. La Roma inceve a quota diciassette ha doppiamente bisogno di fare bottino pieno. Primo, per agganciare definitivamente il treno delle prime della classe, secondo per centrare contro l’Udinese la prima vittoria del campionato contro una squadra di acclarato prestigio, forma e “forza”. Naturalmente la possibilità che la partita finisca in pareggio è ben più che teorica, e se Udinese-Roma dovesse terminare con il segno X i due punti persi tornerebbero a pesare decisamente sulle spalle dei capitolini mentre i friulani potranno comunque ritenersi soddisfatti.
L’Udinese di Guidolin arriva all’appuntamento con la Roma con una gran voglia di riscatto, più ancora che con la testa alla partita di Europa League, nonostante l’impegno europeo non sia dei più agevoli. Brucia ancora troppo la sconfitta della dodicesima giornata, secca e rotonda, con i friulani mai davvero in grado di impensierire gli avversari. Le attenuanti c’erano tutte, con i giocatori rientrati “appena in tempo” da infortuni e nazionali pronti ad essere schierati al volo dall’allenatore. In effetti lo score delle ultime cinque partite dell’Udinese non fa certamente pensare alla crisi: tre vittorie e due sconfitte per un totale di nove punti non sono certo malaccio. L’Udinese affronta la Roma con l’assenza di Barreto per infortunio e qualche dubbio nel reparto offensivo dove Floro Flores non ha convinto nella precedente partita di campionato. Nel 3-5-2 di Guidolin, quindi potrebbe configurarsi con Handanovic tra i pali, Benatia, Danilo e Domizzi in difesa, Basta, Isal, Pinzi, Asamoah e Armero a centrocampo, Torje e Di Natale in avanti.
La Roma di Luis Enrique si prepara ad “attaccare per 90 minuti” l’Udinese per cogliere quella vittoria di prestigio che inaugurerà un cammino infernale per i giallorossi. Sono davvero difficili i prossimi appuntamenti per una Roma che deve ora dimostrare di essere cresciuta e solida facendo un salto di qualità. I tempi dell’incostanza devono essere lasciati alle spalle, quelli degli esperimenti sono finiti. Certo servirà capitalizzare le occasioni che si creano (Bojan è atteso al varco) ma contro l’Udinese servirà anche di più, servirà dimostrare che la Roma non è una squadra forte con le deboli e debole con le forti. Le premesse ci sono tutte, ma alla tredicesima giornata di campionato è il momento di entrare nel vivo. Nelle ultime cinque gare la Roma ha centrato tre vittorie e due sconfitte, come l’Udinese, ma le ultime due gare sono finite con sei punti, segno che la squadra sta crescendo, trovando equilibri e qutomatismi. Non ci saranno diversi uomini tra quelli in rosa per Luis Enrique. Rimangono a Trigoria infatti Capitan Totti, Marco Borriello, Pizarro, Rosi, Borini e Burdisso (tutti infortunati). Attenzione anche alla diffida di Gago, giocatore sempre più importante per i giallorossi, che con un cartellino giallo potrebbe lasciare a piedi Luis Enrique in un momento davvero delicato della stagione. Salvo sorprese dell’ultimo minuto (e chi segue la Roma sa che sono sia per i tifosi che per i giocatori), la Roma anti Udinese dovrebbe schierarsi con Stekelenburg tra i pali, Taddei, Heinze, Kjaer, Perrotta in difesa, Greco, Gago, De Rossi e Pjanic a centrocampo, Osvaldo e Lamela in attacco. Sarà la mossa giusta? Il verdetto è del campo, Udinese-Roma sta per cominciare…

 

Risorsa non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori