CALCIOMERCATO/ Roma, Pasqualin esclusiva: Ancelotti? Penso proprio di sì. Pastore? Molto difficile

- La Redazione

Secondo Pasqualin sarà difficile che la Roma riesca ad arrivare all’argentino Pastore. A meno che DiBenedetto non abbia una disponibilità economica molto ampia.Ancelotti invece è quasi certo

javier_pastore_r400
Javier Pastore (foto ANSA)

La Roma del futuro potrebbe avere in panchina il faccione emiliano di Carlo Ancelotti. Lo ha ipotizzato il noto procuratore Claudio Pasqualin che, in esclusiva per ilsussidiario.net, ha parlato delle manovre di mercato del club giallorosso. Un primo tassello importante è l’allenatore e quello, come detto, dovrebbe essere il tecnico di Reggiolo, ormai in rotta con Abramovich dopo l’eliminazione dalla Champions e destinato a lasciare il Chelsea a fine stagione.

Sì, credo proprio che vedremo Carlo Ancelotti sulla panchina della Roma – ha spiegato al nostro sito Pasqualin – Nulla di ufficiale, ovviamente ma ci sono tutte le possibilità che l’affare vada in porto. E’ un accostamento, quello tra lui e i colori giallorossi, assolutamente logico. Ad ogni modo, aspettiamo fine stagione…”.

Per quanto riguarda il mercato dei giocatori, lo sguardo della società capitolina si sta dirigendo spesso e volentieri verso la Sicilia, ed in particolare verso Palermo; della squadra rosanero piacciono molti elementi, tra cui Balzaretti, il romano Bovo, Hernandez e soprattutto lui, l’argentino Javier Pastore. El Flaco è un pupillo di Walter Sabatini, il nuovo direttore sportivo giallorosso, colui che ha portato il giocatore in Italia.

Questa circostanza, però, secondo Pasqualin, non basta a dare per scontato che l’affare si concretizzi: “Pastore alla Roma? Mi pare molto difficile. La presenza di Sabatini potrebbe dare un input alla trattativa ma ovviamente questa cosa, da sola, non basta. Bisognerà vedere innanzitutto la disponibilità economica di DiBenedetto”.

E non solo; ci sarà da trattare con un osso duro come Zamparini, che ha liquidato in modo piuttosto sarcastico, nei giorni scorsi, l’interessamento del club romanista per il suo gioiello: “Pastore? Non lo vendo al Chelsea, figuriamoci alla Roma…”.  

Per Pasqualin, in definitiva, l’accostamento di Pastore alla Roma è “una forzatura. Poi tutto dipenderà dalle intenzioni delle due società”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori