DIRETTA/ Roma-Chievo (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

Roma-Chievo è il match che inaugura la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A. La Roma insegue il sogno (utopia?) Champions, il Chievo vuole punti salvezza

23.04.2011 - La Redazione
montella_roma_R400_27feb11
Montella (Ansa)

Roma-Chievo è il match che inaugura la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A. alla vigilia di Pasqua si affrontano una Roma – che sta ampiamente percorrendo una Via Crucis a livello sportivo – e un Chievo che deve racimolare solo qualche punto per ottenere la matematica salvezza. La Roma ferma a 53 punti deve solo vincere per sperare di erodere quei sette punti che la separano dai preliminari di Champions League: Mission (quasi) Impossible. Il Chievo a 39 punti è sette punti sopra la zona retrocessione, a cinque partite dalla fine non sono pochi, ma… Se Roma-Chievo si concludesse con il segno X la crisi giallorossa potrebbe assumere i toni di una vera tragedia.

La Roma di Montella ritrova il suo capitano, che oggi potrebbe anche eguagliare o superare il record di gol di Roberto Baggio. Sarebbe certamente un traguardo di prestigio per il bomber romano, ma di sicuro sarebbe più che altro ossigeno puro per un attacco giallorosso asfittico e che nelle ultime partite ha offerto performance imbarazzanti. Montella non ci sta a rinunciare a giocare la partita per la propria riconferma e mette in campo una Roma che definire a trazione anteriore è poco. Dall’inizio Totti, Menez e Vucinic per cercare di far saltare il bunker clivese. Basterà? Attenzione anche ai diffidati, che nella Roma sono De Rossi, Menez e Pizarro, mentre non saranno della partita come noto Mexes, già nell’infermeria di Milanello, e Julio Sergio. La Roma giocherà con il 4-2-3-1 con Doni in porta, Cassetti, Burdisso, Juan e Riise in difesa, Pizarro e Mexes a centrocampo arretrato, Menez, Perrotta e Vucinic a sostegno di Totti. Anche se probabilmente sarà Totti a sostenere l’intera squadra.
Il Chievo arriva all’Olimpico con la missione di strappare punti importanti per la salvezza. Libero dall’esito, perché anche la sconfitta non metterebbe la squadra di Pioli in una brutta situazione di classifica e con le grandi (più o meno in crisi) si può anche perdere. Tuttavia i clivensi venderanno cara la pellaccia, quindi elmetto in testa e pancia a terra per barricarsi dietro la linea del pallone e ripartire in velocità. Moscardelli e Bogliacino motivatissimi a far bene (soprattutto il primo, che è romano) e Pellissier desideroso di tornare quel bomber implacabile tanto utile alla causa. Per il resto peserà certamente la squalifica di Rigoni. Un pochino di pretattica vorrebbe Marcolini in panchina, ma difficile pensare che l’autore del gol più bello della scorsa domenica di Serie A rimarrà ai box. Gli farà spazio Fernandes. Il Chievo giocherà con il 4-3-1-2 con Sorrentino tra i pali, mantovani, Mandelli, Andreolli e Sardo in difesa, Constant, Marcolini e Guana a centrocampo, Bogliacino a sostegno di Pellissier e Moscardelli. E ora la parola al campo, Roma-Chievo sta per cominciare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori