CALCIOMERCATO/ Roma, Totti manda un sms: Montella sta facendo molto bene

Esce nuovamente allo scoperto il capitano della Roma, Francesco Totti. Il numero 10 giallorosso ha ribadito la propria fiducia a Vincenzo Montella, attuale tecnico giallorosso

29.04.2011 - La Redazione
totti_sconsolato_r375x255_05mag10
Francesco Totti (Ansa)

CALCIOMERCATO ROMA – Esce nuovamente allo scoperto il capitano della Roma, Francesco Totti. Il numero 10 giallorosso ha ribadito la propria fiducia a Vincenzo Montella, attraverso il classico appuntamento sulle pagine de Il Corriere dello Sport: «L’allenatore attuale ci sta mettendo tantissima professionalità, passionalità e senso di appartenenza a questi colori – sottolinea l’attaccante dei capitolini – spesso si ha l’abitudine di andare a cercare fuori delle risorse quando magari al proprio all’interno sono già presenti e forse anche meglio di ciò che si può trovare all’esterno e questo riguarda tutte le figure professionali che operano e di questi tempi è difficile trovare professionisti che sono così attaccati e legati a questa società. Merita di giocarsi le sue chance».

Si parla, chiaramente, anche del cambio societario: «Io come tutti ascolto, vedo, leggo – prosegue Totti – quello che accade intorno a noi con questo imminente cambio societario. Senza avere preclusioni nei confronti di nessuno, non mi faccio condizionare da discorsi sul futuro o da ipotesi, ragiono sempre e solo con i fatti. I dirigenti attuali – con alcuni di loro ho un rapporto storico e so che in questi anni ci hanno messo cuore e competenza – meritano soprattutto il rispetto e la mia fiducia. Tutti noi ad oggi dobbiamo fare riferimento a loro, fino a quando non arriverà la nuova proprietà e darà direttive diverse».

Infine Totti manda un messaggio ai compagni di squadra in vista del finale di stagione: «Tutti noi dobbiamo avere l’obbligo di cercare di centrare la qualificazione alla Champions League e fino all’ultima giornata di campionato tutti noi dobbiamo metterci il massimo impegno per arrivare a questo obiettivo e per partecipare alla competizione internazionale che ci compete. Questo deve valere per tutti coloro che operano all’interno della Roma, dirigenti, calciatori e tutte le varie componenti della società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori