CALCIOMERCATO/ Roma, Lugano torna di moda, Lamela oggi ufficiale?

- La Redazione

Torna a circolare in casa Roma il nome di Diego Lugano difensore della nazionale uruguaiana in forza al club turco del Fenerbahce: il futuro del celeste è incerto

sabatini_R400_26mag11
Walter Sabatini, ds Roma (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO ROMA – Torna a circolare in casa Roma il nome di Diego Lugano difensore della nazionale uruguaiana in forza al club turco del Fenerbahce. L’esperto giocatore è stato accostato per diverso tempo ai capitolini e la voce sarebbe tornata d’attualità nelle ultime ore. A conferma del fatto le dichiarazioni rilasciate dall’agente del nazionale celeste, Juan Figer, interpellato da Lasignoraingiallorosso.it: «La situazione di Diego Lugano è piuttosto complicata – esordisce – il Fenerbahce sta attraversando uno scandalo pesantissimo che sta colpendo tutto il calcio turco e non si sa come ne uscirà. Noi dal canto nostro stiamo alla finestra cercando di capire cosa succede». Parlando più un concreto dell’ipotesi capitolina Figer ha proseguito: «La Roma? L’ultima volta che ho sentito Sabatini è stato due mesi fa, ma questo non vuol dire che non sia interessato al giocatore. Diciamo che per vedere Lugano in giallorosso c’è ancora molto da trattare anche perchè in Italia c’è un’altra squadra interessatissima al giocatore ma non posso dire quale sia». Un altro giocatore di cui si occupa Juan Figer è Rafael Toloi, difensore brasiliano classe 1990 accostato durante la scorsa settimana alle capitoline e al Milan: «Per quanto riguarda Tolói non credo ci sia un interessamento – ha precisato – anche se piaceva tantissimo a Sabatini ai tempi del Palermo ma poi non ne abbiamo più discusso. Il calcio brasiliano non ha bisogno impellente di soldi in questo momento perciò non c’è necessità di vendere un calciatore a tutti i costi». Il taccuino di Walter Sabatini è fitto. Oltre al nome di Lugano e di Toloi spunta anche quello di Petrovic. Hanno destato scalpore le dichiarazioni rilasciate dall’agente circa un incontro in programma col ds della Roma. Lo stesso procurate ha però rivisto il tiro interpellato da Calciomercatoweb.it: «Questa è la prima intervista che rilascio in Italia, non ho mai detto che mi sarei incontrato con Sabatini o con un dirigente italiano in generale. Io non ho sentito nessuno della Roma, per cui sono portato a credere che siano solo rumors perché se ci fosse stato qualcosa di concreto mi avrebbero contattato. Non ho mai rilasciato quelle dichiarazioni uscite nei giorni scorsi, mi hanno creato dei problemi perché siamo in trattative avanzate con un club olandese (Vitesse, ndr) e pensavano che fosse saltato tutto».

Il procuratore ha quindi concluso: «Ho una buonissima opinione dell’Italia e del calcio italiano, ma al momento non c’è alcun contatto in essere con squadre italiane». In attesa di nuovi risvolti oggi potrebbe essere il giorno definitivo per il deposito in lega del contratto di Erik Lamela ormai completato con tutte le firme necessarie nella giornata di venerdì.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori