CALCIOMERCATO/ Roma, Almeyda incensa Lamela, Santana si può

- La Redazione

E’ attesa in casa Roma per l’ufficialità di Lamela. Il giovane esterno argentino è ormai a tutti gli effetti un nuovo calciatore giallorosso ma il contratto non è ancora stato depositato

Lamela_River-Plate_R400
Lamela, foto Ansa

CALCIOMERCATO ROMA – E’ attesa in casa Roma per l’ufficialità definitiva di Erik Lamela. Il giovane esterno argentino è ormai a tutti gli effetti un nuovo calciatore giallorosso ma il contratto non è ancora stato depositato in Lega in seguito ad alcuni aspetti burocratici da ultimare. Nel frattempo è uscito allo scoperto Mathias Almeyda, esterno del River Plate, ex-compagno di Lamela. Molti sono stati gli scettici nei confronti del giovane acquisto ma l’ex Lazio ha rassicurato l’ambiente: «Si parla tanto dei talenti brasiliani – esordisce a Il Romanista – ma il vero talento mondiale è proprio Lamela. Un ragazzo di diciannove che ha davvero un grandissimo futuro davanti. Purtroppo giocherà nella Roma…». E pensare che Lamela poteva finire fra le fila dei cugini: «L’ho più volte segnalato alla Lazio ma nessuno mi ha dato retta, nonostante le mie insistenze sul valore del calciatore. Conosco benissimo Erik, gli ho visto fare delle giocate straordinarie e crescere sotto tutti i profili. La Roma ha fatto proprio un grande acquisto, e lo dico a malincuore perché io tifo sempre Lazio e mi sarebbe piaciuto vederlo giocare con la maglia biancoceleste, non con quella giallorossa». Un Lamela che ad Almeyda ricorda Kakà: «A mio avviso, ha uno stile tutto suo che lo rende ancora più interessante come personaggio. Quando parte, palla al piede, la sua progressione prepotente mi ricorda quella di Kakà. Ma sono irresistibili anche le finte di corpo con le quali riesce a liberarsi degli avversari. Ed è un centrocampista che riesce a fare gol». Nonostante i grandi mezzi e le infinite qualità Lamela è un ragazzo molto umile che ha voglia di migliorare: «Dovrà acquisire necessariamente l’esperienza e la maturità tattica per entrare negli schemi di un calcio diverso e comandare il centrocampo di una formazione importante. Però Erik è un ragazzo molto umile, che ha voglia di lavorare, di imparare, di smussare i difetti, di crescere. E, soprattutto, ha il forte desiderio di dimostrare di essere un calciatore di spessore internazionale. Penso che non incontrerà eccessivi problemi a calarsi nella nuova realtà italiana. Per Erik pronostico un grande futuro: la Lazio si è lasciato sfuggire un futuro campione». Intanto, nella giornata di ieri, vanno registrate anche le dichiarazioni di Marco Piccioli, agente di Mario Alberto Santana. L’esterno svincolatosi dalla Fiorentina è in attesa di conoscere novità riguardanti il proprio futuro visto che il suo trasferimento a Napoli non è scontato: «Mi piacerebbe poter dire che Mario Alberto Santana diventerà a tutti gli effetti un giocatore del Napoli oggi, ma non è così – ha detto l’agente – io sono a Milano e Bigon (direttore sportivo dei campani, ndr) è a Napoli, per cui non ci sono assolutamente novità. Qualcosa che si sta muovendo c’è, ma le notizie sono sempre le stesse di qualche tempo fa. Questa settimana ne sapremo qualcosa in più».

Piccioli ha concluso: «Roma e Juventus? Sono soluzioni interessanti e che possono restare in piedi. Ad oggi non si può escludere nulla, finchè non mi incontrerò col Napoli non c’è nulla di definitivo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori