CALCIOMERCATO/ Roma, Guberti, Barusso e Okaka: l’addio è dietro l’angolo

- La Redazione

Non soltanto arrivi in casa Roma ma anche tante partenze. Il direttore sportivo capitolino, Walter Sabatini, sta infatti lavorando alacremente per cercare di sfoltire la rosa

Okaka_R375_6nov09
Okaka, attaccante Roma (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO ROMA – Non soltanto arrivi in casa Roma ma anche tante partenze. Il direttore sportivo capitolino, Walter Sabatini, sta infatti lavorando alacremente per cercare di sfoltire la rosa da tutti gli elementi in esubero. Fra questi vi è l’esterno Guberti, rientrato nella capitale dopo l’esperienza a Genova, sponda Sampdoria. Sulle sue tracce vi sarebbe da tempo il Torino di Beppe Ventura ma l’agente, Claudio De Nicola, è stato molto sul vago: «Futuro? Non si sa, dobbiamo parlare con la Roma per capire il contratto – le parole rilasciate a Tuttomercatoweb – la nostra priorità è quella di prolungarlo. Le richieste sono tante, Cesena, Novara, Bologna e Torino. C’è stato anche un sondaggio da parte della Fiorentina». Altro giocatore giallorosso con le valigie è Ahmed Barusso, non convocato per il ritiro estivo. Leandro Giusi, parlando a Rete Sport, ha aggiornato la situazione del proprio assistito: «Barusso ha ricevuto un telegramma dalla società per presentarsi a Trigoria il 16 luglio, tre giorni dopo il resto della squadra. Di conseguenza non rientra nei piani della società. Finora non abbiamo ricevuto offerte, e per questo attendiamo notizie dalla Roma. Barusso non vuole lasciare l’Italia». Difficile capire a tutt’oggi quale sarà il destino di Barusso. Infine c’è la situazione di Okaka, quella sicuramente più spinosa. Giampiero Pocetta, l’agente del giovane attaccante, ha tuonato a Romanews.eu: «Non convocato per il ritiro? Il ragazzo ci è rimasto male, tutto si aspettava tranne questa decisione. Lui è figlio della Roma, è giovane ed è in nazionale. Ci è rimasto molto male. Sicuramente è una bocciatura, non ci sono altre spiegazioni e ne prendiamo atto. Stefano ha un valore specifico e lo saprà dimostrare in altri posti». Per Okaka è giunto il tempo di una cessione definitiva: «Sicuramente una cessione a titolo definitivo è l’unica formula. La Roma non convocandolo dimostra di non credere i lui e sarebbe improponibile per loro proporgli un rinnovo del contratto. Noi siamo solo spettatori ed accettiamo le decisioni. Sono convinto che troverà qualcuno che lo valorizzi come merita e gli darà la giusta considerazione». Il nazionale under-21 è stato associato al Siena nelle ultime ore ma il direttore sportivo dei bianconeri, Giorgio Perinetti, ha smentito contatti ufficiali.

«Di Okaka non ne ho mai discusso con Walter – ha detto il dirigente senese – Per quel che riguarda gli attaccanti, ne parlerò con Sonnino la prossima settimana, ma non credo che il giocatore romanista rientrerà nei nostri programmi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori