CALCIOMERCATO/ Roma, Juan incedibile, Heinze si chiude a ore

- La Redazione

Sembra ormai prossimo allo sbarco a Roma il difensore ex-Olympique Marsiglia, Heinze. Il centrale ha raggiunto l’intesa con i giallorossi nonostante il disturbo Lazio

juan_R375x255_29mag09
Juan (Ansa)

CALCIOMERCATO ROMA – Sembra ormai prossimo allo sbarco a Roma il difensore ex-Olympique Marsiglia, Heinze. Il centrale ha raggiunto l’intesa con i giallorossi e nonostante il disturbo della Lazio sembra destinato a trasferirsi al più presto a Trigoria. Nel contempo la dirigenza capitolina ha blindato il centrale brasiliano Juan, tentato nelle ultime ore da alcuni interessamenti della Juventus e del Paris Saint Germain. Non lascerà la Roma anche il centrocampista Matteo Brighi. Il giocatore è stato spesso accostato a varie società ma il recente infortunio ha bloccato il mercato dell’ex Chievo: «L’infortunio ha influito al 30% sull’assenza di voci di mercato c’è stata qualche chiacchiera ma niente di che – ha detto ieri il suo agente, Puzzolo – Di Genoa, Fiorentina e Palermo hanno parlato soprattutto i giornali, ma non c’è stata nessuna offerta nè tantomeno nessuna trattativa. Il ragazzo è contento di rimanere a Roma, anche perchè ci hanno detto che volevano che rimanesse. Si erano interessate società come Novara e Torino, che non erano “giuste” per Matteo. Valuteremo la posizione una volta che si sarà ristabilito fisicamente, per capire bene quale possa essere il suo impiego. Quando sarà al top? Tra poco, penso che serviranno ancora 15-20 giorni». Puzzolo ha aggiunto: «Non ha ancora avuto un contatto diretto con Luis Enrique perchè ieri non ha preso parte all’amichevole. Si è fatto un’idea positiva, di un allenatore innovativo. La gente nuova porta sempre entusiasmo. Ora vedremo cosa penserà il nuovo staff di Matteo. Possibilità che si possa spostare a fine mercato? Direi che fino a fine luglio non accadrà nulla, poi non si può mai avere la sfera di cristallo quando si parla di calciomercato. Una volta rientrato in gruppo possono accadere tante cose e può succedere anche che società che ora non sono in grado di operare, possano farsi avanti. Non si può escludere nulla». Chi invece lascerà senza dubbio la Roma, in contemporanea con lo sbarco di Kameni, sembra essere Julio Sergio: «Sì è vero, il giocatore ci piace – le parole del direttore sportivo del Lecce, Osti – è un nostro obiettivo, anche se non l’unico. Stiamo sondando anche alcuni portieri svincolati ed esteri».

Infine vanno registrate le dichiarazioni di Bovo, spesso accostato ai giallorossi, che ha smentito per l’ennesima volta una partenza da Palermo: «Evidentemente non ho fatto così male negli anni passati se la Lazio si è interessata a me, ma una vera trattativa non c’è mai stata al di là di quello che si è detto. Se mi farei problemi visto che sono romanista? Non mi sono trovato nella situazione di doverci pensare, perché non si è mai andati oltre un pour parler. La Roma cerca due centrali? A me non interessa: il mio cartellino è del Palermo, se una squadra è interessata a me deve passare dalla società. Sono alle dipendenze del Palermo: se la società vorrà puntare su di me bene, altrimenti non posso farci nulla».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori