CALCIOMERCATO/ Roma, Zamparini: Pastore lo darei alla Roma. Che retroscena su Alvarez

- La Redazione

Il solito grande show di Maurizio Zamparini che ai microfoni di Radio Radio ha parlato del futuro di Javier Pastore e svelato un retroscena riguardante Alvarez, nuovo talento dell’Inter.

zamparini_R375_22set08
Maurizio Zamparini (foto Ansa)

Il solito grande show di Maurizio Zamparini che ai microfoni di Radio Radio ha parlato del futuro di Javier Pastore. Il presidente rosanero ha da tempo messo sul mercato il giocatore argentino che ha gradi offerte dall’estero. Il suo procuratore, Marcelo Simonian, è pronto a trovare la società giusta per far aumentare lo stipendio al proprio assistito. Oggi a Riscone di Brunico, sede del ritiro estivo della Roma, un gruppo di tifosi della Roma ha esposto uno striscione eloquente: “Un sogno: Pastore”. I tifosi giallorossi sognano il grande colpo, Maurizio Zamparini ha commentato così lo scriscione dei tifosi della Roma: “I tifosi vedono meglio di tutto dal punto di vista tecnico perchè non devono stare attenti al portafoglio, il sogno dei tifosi della Roma è giusto, mi piacerebbe vedere Pastore ancora in Italia e sarei felice se potessi darlo alla Roma”. Zamparini ha mandato un segnale importante alla società capitolina ma ha anche chiarito una cosa: “Dalla Roma non ho sentito nessuno, non mi hanno mai chiamato per Pastore, ma se lo vogliono devono fare in fretta perchè ho sentito un grande club europeo che è disposto a offrirmi 45 milioni di euro per Pastore. Ho detto di parlare con il procuratore Simonian, se non si chiude entro dieci giorni mi terrò il giocatore”. Durante l’intervista radiofonica al presidente del Palermo è stato chiesto se avesse accettato un’offerta da 30 milioni di euro più uno tra Rosi, Okaka o Brighi: “No grazie, io Pastore lo vendo per 50 milioni di euro, non mi interessano contropartite tecniche, pago 11 milioni di euro per dei giocatori che non mi servono”. Il numero uno rosanero però parla di Vucinic: “Ecco uno come lui da noi farebbe bene, ma non ha uno stipendio in linea con i parametri del Palermo”. Zamparini ha poi parlato di Alvarez, nuovo talento argentino acquistato dall’Inter: “Il suo procuratore Simonian lo voleva dare alla Roma, anche se c’ero per prima io, ma l’appeal dell’Inter è troppo forte, per questo il giocatore ha preferito sceglire la destinazione nerazzurra”. Alvarez è stato a un passo anche dall’Arsenal, ma i nerazzurri lo hanno strappato alla concorrenza per circa 12 milioni di euro.

Infine Zamparini elogia il lavoro di Sabatini: “Sta facendo un lavoro da 9,5 in pagella, avesse lo stesso potenziale economico della Juventus farebbe molto di più”. Sabatini ha lavorato in passato con Zamparini, tra i due scoppiarono molte polemiche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori