CALCIOMERCATO/ Roma, Josè Angel: Qui per vincere. E adesso Bojan

- La Redazione

Josè Angel non ha perso tempo: appena arrivato è entrato subito in campo con i nuovi compagni. Ecco le sue prime parole da giocatore giallorosso.

Totti_r400
Francesco Totti, 212 gol in serie A (Infophoto)

Giusto il tempo di scendere dalla macchina, cambiarsi ed entrare in campo con i nuovi compagni. Ecco la prima giornata di Josè Angel Valdès, 21enne neo acquisto giallorosso, che dovrebbe precedere di poco l’arrivo di un altro spagnolo di lusso: Bojan Krkic del Barcellona. Al termine dell’allenamento il difensore spagnolo è stato presentato alla stampa e ha dichiarato: “Ora inizia il bello. Sono un terzino sinistro, ma non ho modelli di riferimento particolari. Certo, uno dei più grandi è stato Roberto Carlos. Mi piace salire e andare all’attacco, ma io sono a disposizione per fare quel che mi viene chiesto: sono concentrato per dare il massimo per questa maglia. Sono felice che l’allenatore della Roma sia Luis Enrique: essendo spagnolo potrà essere importante per aiutarmi ad integrare, facilitando il mio inserimento in squadra”. Josè Angel dovrebbe essere il sostituto naturale del difensore esterno sinistro Riise, partito alla volta dell’Inghilterra. Ma il compito non sembra spaventare il ragazzo: “Per me non è una responsabilitá. Tra l’altro non lo so se partirò titolare. Sono qui per fare sacrifici. Se avrò la maglia da titolare bene, altrimenti sarà uno stimolo in più per conquistarla. La Lazio? Già mi hanno spiegato. Conosco la rivalitá con la Roma. Ogni giocatore può dire ciò che vuole poi sará il campo a parlare. Il calore della gente? L’ho potuto vedere con i miei occhi, un pubblico che è rimasto sotto la pioggia battente. E’ un vantaggio avere questo pubblico”.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO ROMA

E’ un fiume in piena lo spagnolo ex Sporting Gijon, che non lesina apprezzamenti anche sul prossimo acqisto giallorosso: Bojan Krkic. “Un grandissimo giocatore, un attaccante che aiuta a fare il salto di qualitá. E’ bene però lasciarlo tranquillo, per migliorare tutti insieme.” ripete il ragazzo, che ripercorre poi le tappe del suo avvicinamento alla Roma: “Potevo lasciare lo Sporting Gijon per il Barcellona? L’interesse della Roma è stato più forte, adesso sono qui e lavorerò per rendere al meglio. E Luis Enrique è il il tecnico ideale per giocare a calcio, il suo è un calcio manovrato, sin dal primo allenamento ho visto cosa chiede, ci sono giocatori forti e speriamo di raggiungere i nostri obiettivi. La Roma è ai livelli delle squadre migliori d’Europa. Totti? Tutto il mondo sa che tipo di giocatore è. E’ un punto di riferimento per tutti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori