CALCIOMERCATO/ Roma: Bojan in giornata, Stekelenburg ancora lontano

- La Redazione

La giornata di oggi potrebbe essere quella decisiva per l’approdo di Bojan Krkic a Roma. Ancora ampio, invece, il gap tra domanda e offerta per Stekelenburg.

Bojan_r400
Bojan Krkic (foto Ansa)

La giornata odierna potrebbe essere quella della svolta in casa Roma. Oggi infatti potrebbe arrivare l’ufficializzazione dell’acquisto dell’asso del Barcellona Bojan Krkic, ancora in Spagna in attesa del via libera per sbarcare in Italia. Siamo davvero alle battute finali: il ragazzo, ormai in rotta con la squadra blaugrana, non vede l’ora di raggiungere Luis Enrique in ritiro ed iniziare la nuova avventura in maglia giallorossa. Per un affare che sembra chiuso, eccone un altro che si complica sempre più con il passare dei giorni: quello che riguarda il portiere dell’Ajax Marteen Stekelenburg. Il numero uno dei lancieri sembrava, fino a qualche giorno fa, a meno di un passo dallo sbarco a Fiumicino, ma l’interesse giallorosso per Kameni – poi sfumato – e la differenza che resta sostanziale tra domanda ed offerta ha rallentato l’affare, che resta avvolto nel mistero. Il ds Sabatini è volato nei giorni scorsi in terra olandese per provare a riavvicinare le parti, ma non ci sono state buone notizie, con l’Ajax che è rimasto fermo sulle proprie posizioni. La Roma resta così, di fatto, senza un portiere di grande livello per la prossima stagione, situazione aggravata anche dalla cessione di Doni al Liverpool. Il mercato è ancora lunghissimo e quindi c’è tutto il tempo per arrivare ad una soluzione, che permetta alla Roma di trovare un tassello importante per la squadra del futuro.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO ROMA

La Roma del futuro è in fase di costruzione, ma sta cominciando a prendere una forma definita. I nuovi innesti sono stati subito accolti dal gruppo, che lavora compatto agli ordini di Luis Enrique, tecnico capace di innovare e di portare il buon umore nelle fila giallorosse. Come nuvoloni all’orizzonte restano – oltre all’affare Stekelenburg – i malumori di Totti e De Rossi. Il ds Sabatini sarà chiamato anche a lavorare su questo fronte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori