CALCIOMERCATO/ Roma, Cicinho: la stagione del mio riscatto

- La Redazione

Il calcio a volta regala momenti impensabili e soprattutto ti ripaga di tante fatiche. Da un giorno all’altro le cose possono completamente cambiare. Lo sa bene Cicinho.

Cicinho_R375_9feb09_phixr

Il calcio a volta regala momenti impensabili e soprattutto ti ripaga di tante fatiche. Da un giorno all’altro le cose possono completamente cambiare e la carriera di un giocatore potrebbe cambiare improvvisamente. Lo sa bene Cicinho, difensore brasiliano della Roma classe 80′ che con Luis Enrique in panchina vede uno spiraglio nella sua buia avventura in maglia giallorossa. La storia di Cicinho sembra incedibile. Dopo le grandi giocate nel San Paolo il terzino brasiliano viene acquistato dal Real Madrid dove resta due anni prima della chiamata della Roma. A Trigoria però vedono solo a tratti la grande classe del sudamericano e così dopo due stagioni torna in prestito al San Paolo ma ritorna a Roma a fine stagione. A gennaio scorso l’altro prestito al Villareal con relativo ritorno. Sembrava dovesse andare via e invece dopo le prime amichevoli Luis Enrique lo ha elogiato: “Mi piace molto Cicinho, l’ho sempre stimato”. Per il giocatore brasiliano quest’oggi c’è stata la conferenza stampa a Riscone di Brunico dove il laterale brasiliano ha mostrato tutta la propria felicità: “Sono molto contento perchè spero possa essere la stagione del mio riscatto. Per farlo devo lavorare tanto e soprattutto essere sempre concentrato e avere la testa libera non come succedeva prima che non ero sereno. Ora sono molto più tranquillo”. I tifosi giallorossi sperano di rivedere quel terzino brasiliano che era stabilmente in Nazionale maggiore. Cicinho ha parlato di Luis Enrique: “Il suo lavoro è basato molto sul possesso palla e meno sulla tattica, lui è un tecnico spagnolo molto diverso da Ranieri. Noi dobbiamo solo capire cosa vuole il mister”. A Roma sono arrivati giocatori spagnoli come Josè Angel e Bojan: “Sono entrambi grandi calciatori e noi abbiamo bisogno di grandi giocatori, sono venuti per aiutarci”. Il brasiliano rivela come anche l’atmosfera in casa Roma è diversa: “Adesso c’è più serenità nell’ambiente e tanta organizzazione. Personalmente adesso posso dire di stare bene soprattutto con la mente, sono molto più concentrato di prima”. I giallorossi potranno contare anche su di lui per la fascia destra presieduta da Cassetti.

In ballo potrebbe entrare anche Rodrigo Taddei, esterno d’attacco della Roma che è stato provato spesso da Luis Enrique nel ruolo di terzino destro. Un altro di quei giocatori che potrebbero rilanciarsi con il tecnico asturiano in panchina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori