CALCIOMERCATO/ Roma, Jose Angel, Nego: le nuove fasce giallorosse

- La Redazione

La Roma che sta nascendo in questi giorni in vista della stagione 2011-2012, sarà una squadra completamente rinnovata e ringiovanita rispetto all’ultimo corso

sabatini_R400_26mag11
Walter Sabatini, ds Roma (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO ROMA – La Roma che sta nascendo in questi giorni in vista della stagione 2011-2012, sarà una squadra completamente rinnovata e ringiovanita rispetto all’ultimo corso. Luis Enrique di concerto con il direttore sportivo Walter Sabatini sta rivoluzionando e non poco i capitolini sfoltendoli di alcuni elementi “storici” degli ultimi anni. Dopo Mexes è stata la volta di Riise e a breve non sono da escludere altre partenze eccellenti, leggasi Vucinic e De Rossi. La cosa certa è che la Roma che sta nascendo è all’insegna della qualità e della giovane età. Ieri è stata la volta di Loic Nego, terzino destro del Nantes, classe 1991: «Sono molto contento, naturalmente – le prime parole da giallorosso del giocatore – E’ sempre bello firmare in un grande club. Ora tocca a me per dimostrare di valere il posto…». Il giocatore era in scadenza di contratto e non ha rinnovato la propria esperienza in Francia: «Semplicemente perché non eravamo d’accordo. Da lì, la soluzione migliore era quella di trovare un altro progetto». Poi ha aggiunto: «Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno allenato, mi hanno insegnato molto, ed è attraverso di loro che sono venuto qui. Mi riferisco in particolare a Fenillat Samuel (direttore del centro di formazione) e Matt Bideau (medico). Dopo di che, spero sinceramente che il Nantes FC salga in Ligue 1. Mi fa male il cuore a vedere questo club, con la sua organizzazione, in Ligue 2. Il FCN non è al suo posto». Nego ha già ha avuto una chiacchierata con la dirigenza giallorossa: «Ho parlato con i dirigenti e mi hanno assicurato che contano su di me e che mi seguiranno da vicino in Coppa del Mondo U20. So che contano su di me». Nego è carico per la nuova difficile esperienza in Italia: «Io inizialmente mi dovrò adattare alla vita italiana. Ma sto anche andando lì per impormi. Sono tranquillo. Quando ho visto la fiducia che mi concedono…so che contano su di me». Martedì è stato invece la volta di Josè Angel, terzino sinistro della Roma che prenderà il posto di John Arne Riise: «Mi piace molto il calcio di Luis Enrique, è propositivo e offensivo – le prime parole dell’ex Sporting Gijon – Nel mio primo allenamento ho visto molti giocatori forti e lavorare assieme a loro mi aiuterà a crescere. Spero di togliermi tante soddisfazioni. Sono arrivato in un grande club, uno dei più forti d’Europa. Spero di mettermi in mostra e di poter guadagnare quanto prima un posto da titolare. Per vincere dobbiamo lavorare duramente tutti insieme».

L’ultimo pensiero per Francesco Totti: Ci siamo soltanto salutati ma il suo valore non lo scopro di certo io. Francesco è un punto di riferimento fondamentale, è un onore per un giovane come me poter condividere lo spogliatoio assieme a lui».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori