CALCIOMERCATO/ Roma, Milan, addio Pastore: oggi l’ufficialità al PSG?

- La Redazione

E’ vicino alla conclusione uno dei tormentoni di mercato dell’estate. Il talento dell’Argentina e del Palermo, Javier Pastore, è infatti ad un passo dal trasferimento al Paris Saint Germain

Pastore_R375_16ott09
Javier Pastore (Foto: Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ vicino alla conclusione uno dei tormentoni di mercato dell’estate. Il talento dell’Argentina e del Palermo, Javier Pastore, è infatti ad un passo dal trasferimento al Paris Saint Germain. L’annuncio è stato dato nella serata di ieri da Sky Sport 24 secondo cui il club parigino avrebbe raggiunto l’intesa con i siciliani sulla base di un assegno da 45 milioni di euro. Subito dopo l’annuncio sono arrivate le classiche smentite di rito. «Non c’è nulla di concreto con il PSG», ha detto l’ex allenatore di Inter e Milan, Leonardo. Più possibilista invece il giovane trequartista che contattato da Stadionews.it ha ammesso: «Faccio il mio personale in bocca al lupo alla squadra e ai tifosi che sono eccezionali e meritano tanti successi a cominciare da quello di stasera. Speriamo che l’Europa League possa essere per il Palermo un pò più lunga. Io per adesso mi trovo all’estero e guarderò il risultato su internet. A fine gara forse chiamerò qualche compagno per farmi raccontare come è andata. Psg o Chelsea? Sono in vacanza e non so nulla, c’è il mio procuratore che lavora e anche per lui sono giorni piuttosto frenetici». L’ufficialità, se tutto andrà secondo i piani, dovrebbe arrivare entro le prossime 24 ore. Un applauso andrà a Maurizio Zamparini che resistendo alla tentazione di svendere il proprio pupillo è riuscito a chiudere un affare ad una cifra spaventosa tenendo conto in particolare di quanto è stato pagato lo stesso Pastore dai rosanero due stagioni fa. L’accordo è stato annunciato ieri pomeriggio dallo stesso patron palermitano: «Ci sono delle offerte che vanno dai 40 ai 50 mln, Simonian ci sta lavorando e domani definisce. Lo sceicco del Psg può prendere chiunque, ha tante potenzialità. Non vi dirò il nome del suo nuovo club nemmeno sotto tortura. Pastore vale 50 milioni di euro è un fuoriclasse, giocherà all’estero. Mi sarebbe però piaciuto vederlo nella Roma». Beffate così le big italiane ed in particolare il Milan e la Roma le due società più vicine al nazionale argentino nelle ultime settimane. Il calcio italiano attualmente non può competere con quello inglese e spagnolo e soprattutto con gli sceicchi, i veri padroni del mercato.

Sono infatti loro a dettare legge e soprattutto a stabilire i valori dei calciatori. Alle grandi del nostro paese non resta altro che attendere i “rimasugli” di fine agosto…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori