CALCIOMERCATO/ Roma, Vucinic-De Rossi, grane importanti per Sabatini

- La Redazione

In una notte di giugno, Mirko Vucinic ha parlato chiaramente a Walter Sabatini in presenza del suo procuratore Alessandro Lucci, rivelando di non voler restare a Roma.

vucinic_gioia_R375x255_18feb10
Mirko Vucinic, attaccante Roma (Foto Ansa)

In una notte di giugno, Mirko Vucinic ha parlato chiaramente a Walter Sabatini in presenza del suo procuratore Alessandro Lucci. Lui a Roma non vuole più stare, troppo forti i dissaporti con la tifoseria che nella scorsa stagione non gli ha perdonato qualche gara giocata con sufficienza. Così Vucinic ha deciso di uscire allo scoperto e ha dichiarato al dirigente giallorosso di non voler restare nella Capitale. Sabatini ha cercato di convincere il giocatore che gode della grande fiducia del tecnico Luis Enrique e della nuova proprietà, ma il pensiero di Vucinic è ormai rivolto altrove. Su di lui ci sono molte società, a partire dal Tottenham, ma gli inglesi hanno offerto solo 13 milioni di euro a fronte dei 20 richiesti dalla società giallorossa. Sabatini è stato chiarissimo con il montenegrino, la Roma venderà il giocatore solo dopo aver ricevuto un’offerta da 20 milioni di euro. Il Tottenham tornerà alla carica ma intanto si potrebbero aprire alcune porte con i club italiani. La Juventus infatti ha chiesto il giocatore alla società capitolina, il problema riguarda l’offerta dei bianconeri, che vorrebbero offrire Amauri e Sissoko alla Roma, calciatori che non rientrano nel progetto di Luis Enrique. L’unico che potrebbe cambiare le sorti dell’affare è Claudio Marchisio, apprezzato a Trigoria, ma la Juventus prima di dare via il 25enne piemontese ci penserà molto. Su Vucinic c’è anche l’Inter, con i nerazzurri la trattativa non ha ancora preso vita, la Roma sarebbe molto interessata a Santon e Thiago Motta, per il secondo l’Inter potrebbe anche trattare, per il primo invece si tratterebbe solo sulla base del prestito. A questo punto le strade per Vucinic sono tre, vedremo chi riuscirà a spuntarla. Anche Daniele De Rossi ha qualche problema con la società giallorossa. Il suo nome è ovviamente legato alla Roma, ma il rinnovo del contratto in scadenza nel 2012 non c’è ancora. L’ultima proposta della Roma è stata rifiutata da De Rossi che vorrebbe molti di più rispetto agli 8 milioni di euro lordi a stagione. La Roma però non vuole andare oltre, per questo c’è timore tra i tifosi della Roma.

Il patron DiBenedetto vorrebbe fissare un tetto per gli stipendi dei calciatori, la Roma ha già sul bilancio il grande contratto di Totti. De Rossi potrebbe clamorosamente partire in estate, per non rischiare di perderlo a parametro zero. Su di lui tanti club italiani e stranieri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori