CALCIOMERCATO/ Roma, è fatta per Lamela? De Rossi preoccupa sempre di più

- La Redazione

In casa Roma si prepara il grande colpo di mercato. Il direttore sportivo Walter Sabatini sta lavorando con grande attenzione per soddisfare le richieste del tecnico Luis Enrique.

Lamela_River-Plate_R400
Lamela, foto Ansa

In casa Roma si prepara il grande colpo di mercato. Il direttore sportivo Walter Sabatini sta lavorando con grande attenzione per soddisfare le richieste di mercato di Luis Enrique. Il tecnico giallorosso vuole una squadra giovane e piena di talento che possa integrarsi con alcuni “senatori” importanti come Burdisso, De Rossi e Totti. In porta è stato praticamente acquistato Marteen Stekelenburg, ormai ex portiere dell’Ajax che è stata la prima scelta fin da subito. All’Ajax dovrebbero andare circa 7 milioni di euro, il 29enne portiere olandese prenderebbe il posto di Doni, che sarebbe a un passo dal Liverpool. Il grande colpo giallorosso però potrebbe essere Erik Lamela. Anzi, in Francia danno l’affare ormai fatto, addirittura è il grande quotidiano francese L’Equipe a essere certo dell’operazione. Undici milioni di euro più bonus, questo l’accordo tra Roma e River per l’acquisto del Coco Lamela, esterno d’attacco classe 92′ che ha già dimostrato grandi cose in Argentina. Sabatini potrebbe davvero regalare ai tifosi della Roma un calciatore dell’enorme potenzialità. Lamela sarebbe il riscatto personale di Sabatini dopo aver perso Alvarez, calciatore argentino del Velez classe 88′ che è appena approdato all’Inter. Con Lamela, il tecnico Luis Enrique potrebbe puntare sul 4-3-3 offensivo stile Barcellona, con grandi palleggiatori soprattutto in attacco. A questo punto con Bojan-Totti-Lamela, l’attacco della Roma può dirsi completo. Più facile vendere ora uno come Vucinic, l’attaccante montenegrino ha molti estimatori ma Sabatini vuole almeno 20 milioni di euro. Intanto il dirigente giallorosso vuole avere un colloquio personale con Daniele De Rossi. Il centrocampista romano, classe 83′, è in scadenza di contratto nel 2012, qualora non trovasse l’accordo per il rinnovo potrebbe cambiare aria visto che le offerte non mancano. Certo non sarebbe un bel biglietto da visita per i nuovi dirigenti giallorossi che dovrebbero fare i conti con i mugugni dei tifosi che sono molto legati a De Rossi. Ma il giocatore al momento è molto lontano dai parametri societari imposti dalla società giallorossa. L’ultima offerta da 8 milioni di euro lordi è stata rifiutata da De Rossi. Su di lui ci sono Inter, Milan e tanti club stranieri.

La giovane Roma di Luis Enrique dovrà necessariamente ripartire da De Rossi, altrimenti occorrerebbe tornare sul mercato per acquistare un centrocampista forte e carismatico e soprattutto “innamorato” dei colori giallorossi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori