CALCIOMERCATO/ Roma, Riise va al Fulham, Insua il sostituto? Intanto Petrovic si avvicina

- La Redazione

Colpo di scena nel calciomercato giallorosso. Il terzino sinistro norvegese John Arne Riise ha deciso di abbandonare la capitale un anno prima della scadenza del contratto

Riise_R375_25gen10
John Arne Riise, difensore Roma (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Colpo di scena nel calciomercato giallorosso. Il terzino sinistro norvegese John Arne Riise ha deciso di abbandonare la capitale un anno prima della scadenza del contratto. L’ex Liverpool giocherà nuovamente in Premier League fra le fila dei londinesi del Fulham, dove milita già il fratello. La trattativa, lampo, è stata definita nella serata di ieri via fax. Ai giallorossi andranno 2,6 milioni di euro per l’intero cartellino di Thunderbolt. Oggi visite mediche e firma del contratto. La Roma si è subito messa al lavoro per ricercare un sostituto del nazionale norvegese e chissà che non possa essere Insua, terzino/esterno sinistro del Galatasary di soli 22 anni. Il suo agente, Rodrigo Villarino, intervistato da Calciomercatoweb.it, ha esclamato: «Abbiamo parlato con il direttore sportivo il giocatore piace ma al momento la situazione è in stand-by. E’ tornato al Liverpool dal prestito al Galatasaray. Il prezzo? Non saprei, dipende dai Reds. Fiorentina? Sì, in passato ci fu qualcosa, ma ad oggi questa ipotesi non è tornata di attualità». Altro nome caldo in quel della capitale è quello di Radosav Petrovic, centrocampista del Partizan Belgrado: «Sono venuto qui in Olanda per chiudere la trattativa con il Vitesse: era già tutto pronto, mancava solo la firma poi però sono stato contattato da un fortissimo club italiano e abbiamo annullato tutto – le parole del suo agente, Jovica Radonjic, che confermano l’interesse della Roma – ora attendo qui in Olanda di incontrarmi con il dirigente di questa squadra che sta arrivando ad Amsterdam per trattare anche un altro giocatore. Se è Sabatini? Questo non posso dirlo. Petrovic si sente pronto per un grande club anche perchè ha già affrontato la Champions League. Penso che nel giro di dieci giorni Petrovic sbarcherà in Italia. Abbiamo rifiutato anche l’offerta di un grande club come il Cska di Mosca. Il partizan chiede 7 milioni di Euro, non credo ci saranno problemi sul prezzo». In attesa di ulteriori novità oggi sarà con grande probabilità il giorno dell’ufficialità di Erik Lamela nonché di Bojan Krkic. Entrambe le trattativa sono già state chiuse e si attende solo la firma. Ieri il giovane spagnolo è uscito nuovamente allo scoperto: «Sono giorni che si discute, ancora non posso dire nulla ma sicuramente manca poco e ogni momento può essere quello buono. Dovunque andrò voglio dimostrare quello che valgo e anche di più».

Il Barcellona rimarrà sempre nel suo cuore: «Da quando avevo nove anni volevo giocare nel Barcellona ed è un obiettivo che mantengo sempre, ma è qualcosa che non dipende solo da me e ci sono altre strade meravigliose da percorrere, piene di sogni».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori