CALCIOMERCATO/ Roma: Jorgensen lontano, si tratta ad oltranza per Kjaer e Osvaldo

Ecco un punto della situazione sulle principali trattative di mercato che interessano e riguardano la Roma. Jorgensen, Kjaer e Osvaldo i nomi nel mirino di Sabatini.

23.08.2011 - La Redazione
sabatini_R400_26mag11
Walter Sabatini, ds Roma (Foto Ansa)

Il nome caldo è quello di Osvaldo dell’Espanyol, che rimbalza da giorni nella Roma giallorossa in queste ultime battute di mercato. Nove giorni alla fine del mercato non sono tanti, ma il ds Sabatini dovrà sfruttare fino all’ultimo istante del 31 agosto per mettere a segno ancora alcuni colpi, che permettano alla squadra capitolina di presentarsi al completo ai nastri di partenza. Innanzitutto in difesa, dove l’arrivo di Heinze non ha convinto tutto l’entourage del tecnico, che avrebbe chiesto alla dirigenza di sondare il terreno anche per Jorgensen del Copenaghen. La Roma, con Walter Sabatini in primis, segue il ragazzo ormai da qualche mese ma la trattativa appare fin troppo difficoltosa. Lo si capisce chiaramente dalle parole rilasciate dal suo agente, Darryl Powell, che intervistato da Forzaroma.info ha spiegato: «Non credo che lascerà il suo club durante questa sessione di Mercato. Credo che rimarrà in Danimarca fino alla scadenza nel prossimo giugno del suo contratto con il Copenaghen». La società nordica opta quindi per trattenere il proprio capitano nella terra natia fino al 2012 quando scadrà, come ha anticipato lo stesso Powell, il contratto. Nel frattempo cercherà di convincere il giocatore al prolungamento del contratto. Tramontata l’ipotesi Jorgensen la Roma dovrebbe fiondarsi nuovamente a capofitto su Simon Kjaer, centrale di difesa ex-Palermo dalla scorsa estate ai tedeschi del Wolfsburg. La trattativa è in una fase di stallo. I capitolini avrebbero di fatto già trovato l’intesa con il nazionale danese sulla base di un contratto quadriennale, mentre agli ex-campioni di Germania andrebbero 2 milioni di euro per il prestito oneroso più altri 7,5/8 per il riscatto, fra poco meno di un anno. Non sembra però essere della stessa idea l’allenatore Felix Magath, che avrebbe chiesto un degno sostituto del giocatore prima di lasciarlo partire per Roma. A Trigoria, intanto, si attende l’arrivo di Pablo Daniel Osvaldo, attaccante argentino in forza all’Espanyol. I giallorossi sono ad un passo dall’ufficializzazione e ieri l’ultimo scoglio (le resistenze dei catalani) è stato superato. La Roma dovrebbe chiudere l’operazione attorno ad una cifra che si aggira sui 18 milioni di euro. Appare quindi ormai un pensiero lontano il giocatore del Villareal Nilmar, sul quale la Roma aveva puntato fortemente nelle scorse settimane, ma il cui acquisto è sempre stato ostacolato dal presidente del club iberico.

La Roma quindi è chiamata a muoversi su fronti diversi, in una situazione generale che appare complessa e non proprio idialliaca. La sconfitta in Europa League e i malumori di Totti e De Rossi hanno fatto sì che il patron DiBenedetto scendesse in campo in prima persona per fare un preciso punto della situazione sull’andamento di questa prima fase della nuova Roma di Luis Enrique. La stagione è alle porte e giovedì c’è il ritorno di Europa League: adesso è vietato sbagliare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori