CALCIOMERCATO/ Roma: Rolando e Oliveira, i giallorossi guardano in Portogallo

La Roma torna a guardare al Portogallo alla ricerca degli ultimi colpi per il proprio mercato. Piacciono molto Oliveira del Benfica e Rolando del Porto.

23.08.2011 - La Redazione
rolando_azione_R400_2mag11
Rolando (Ansa)

È arrivato a Trigoria nel primo pomeriggio. Sul proprio taccuino una lunga lista di argomenti da trattare, tra i quali spiccavano la possibilità di aumentare il budget per questi ultimi giorni di mercato, i malumori di Totti, la grana sul contratto di De Rossi e un chiarimento sull’esito della prima uscita stagionale della squadra in Europa League. Dall’esito della riunione non è trapelato nulla, se non che c’è stata una disponibilità di massima della società ad andare incontro alle esigenze del centrocampista De Rossi per portargli lo stipendio – tra bonus e premi – a quasi 5 milioni di euro, cifra che lo renderebbe il giocatore più pagagto della squadra capitolina. Per il resto tutto è stato rimandato alla giornata di venerdì, giorno seguente alla gara di ritorno della partita di Uefa Europa League, che la Roma deve assolutamente vincere per non incorrere in una clamorosa quanto inattesa eliminazione. Ma è sempre il mercato a tenere banco a Trigoria: è di oggi infatti la notizia che Sabatini avrebbe messo nel mirino due giocatori – Oliveira e Fernando – che militano nel campionato portoghese, rispettivamente nel Benfica e nel Porto. Nelson Oliveira è un giovane attaccante ventenne, messosi in luce in questo mondiale Under 20 con la maglia del Brasile, identificato come un papabile sostituto di un Marco Borriello sempre più sul piede di partenza. Quale sarà la destinazione di Borriello ancora non è dato saperlo, ma i rapporti tra il calciatore ed il suo entourage con la società capitolina sono talmente logori che non si può non prendere in considerazione il fatto che il suo addio alla Capitale è solo questione di ore. Oliveira piace, ma la Roma deve stringere i tempi se vuole chiudere l’affare in tempi utili. Discorso diverso per Rolando, difensore centrale del Porto, per il quale la Roma avrebbe avuto in quste ore un ritorno di fiamma: per arrivare al lusitano c’è da battere l’agguerrita concorrenza di Paris Saint Germain e Chelsea, società che si sono rese disponibili a pagare per intero la clausola rescissoria da 30 milioni di euro che prevede il suo contratto con il Porto.

La Roma dunque continua a muoversi alacremente sul mercato, nonostante il tempo cominci a scarseggiare. Qualche innesto, tuttavia, risulta essere assolutamente necessario, dato che le prime uscite della nuova Roma di Luis Enrique hanno palesato alcune lacune piuttosto evidenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori