CATANIA-ROMA/ Mazzone: i giallorossi hanno coraggio di puntare sui giovani, e De Rossi… (esclusiva)

- int. Carlo Mazzone

Questa sera torna la Serie A: si gioca Catania-Roma, partita valevole per la diciottesima giornata di campionato. Luis Enrique contro Montella, chi vincerà? Il punto di CARLO MAZZONE

carletto_mazzone_R400
Carlo Mazzone (Foto: Infophoto)

Potrebbe essere la partita della svolta. Catania-Roma potrebbe essere il match decisivo per la formazione guidata da Luis Enrique per pensare in grande. Un successo in Sicilia darebbe la spinta ai giallorossi per cercare di avvicinarsi alle posizioni di vertice del campionato. D’altro canto il Catania sta disputando un campionato di buon livello. Sono solo 5 i punti di distacco tra le due formazioni: 27 la Roma, 22 il Catania. Insomma si preannuncia un incontro equilibrato tra due squadre che partiranno con l’intenzione di portare a casa i 3 punti. Poi ci sarà anche la voglia di Vincenzo Montella di fare una bella figura davanti alla “sua”, Roma, una partita nella partita, con la sfida con Luis Enrique. Tanti motivi per un match molto interessante, che dovrebbe produrre buon calcio. Per commentare Catania-Roma, abbiamo sentito Carlo Mazzone. Eccolo in questa intervista in esclusiva a ilsussidiario.net.

Come vede questa partita?

E’ un incontro molto interessante tra due squadre che stanno disputando un buon campionato,una partita che dovrebbe offrire grande calcio, con tanti gol, con gesti tecnici notevoli.

Per il Catania, un match da affrontare con tanta voglia di far bene, magari anche con il ricordo del 7-0 inflittogli dalla Roma, da cancellare.

No non credo che il Catania giocherà col pensiero di quel 7-0. Avrà già le giuste motivazioni per fare una grande partita:Penso che questo sia sufficiente.

C’è Montella alla guida dei siciliani, come giudica questo allenatore?

Sta dimostrando tutto il suo valore. Sta guidando il Catania nel migliore dei modi, dimostrando tutto il carattere che aveva già da giocatore.

Meglio lui o Luis Enrique?

Sono bravi tutti e due. Tutti e due stanno lavorando molto bene.

Come vede invece questa trasferta in Sicilia per la Roma?

Catania è un campo difficile, non sarà semplice vincere. Bisognerà che la Roma faccia proprio una grande partita.

Cosa le piace di questa Roma?

Sta inserendo tanti giocatori giovani, con Luis Enrique che appunto sta guidando questa formazione molto bene. Anche i cosiddetti “senatori” stanno dando il loro contributo. La Roma è in grado di fare ottime cose in questo campionato: la proprietà ha veramente l’intenzione di allestire una squadra molto forte.

Quali giocatori le piacciono particolarmente?

Lamela sta dimostrando grandi qualità. Poi direi che è proprio il collettivo la forza della Roma, una Roma che mi ha veramente impressionato nell’ultimo match con la Fiorentina.di Coppa Italia.

C’è però il problema De Rossi, lei ha sentito ultimamente il giocatore?

No non l’ho sentito. Ma penso proprio che De Rossi rimarrà alla Roma. La società vuole appunto costruire un club di grande valore. Non vuole lasciarsi sfuggire un giocatore così forte.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori