CALCIOMERCATO/ Roma tra Marquinho, De Rossi e Gago, giornate intensissime per Sabatini

- La Redazione

Ore intensissime per il diesse giallorosso Walter Sabatini. Il calciomercato entra nella sua fase cruciale e la Roma non può assolutamente lasciarsi cogliere impreparata.

daniele_de_rossi_r400
Daniele De Rossi (Infophoto)

Ore intensissime per il diesse giallorosso Walter Sabatini. Il calciomercato sta entrando infatti nel momento cruciale e la Roma non può lasciarsi cogliere impreparata. L’affare Marquinho è ormai incanalato verso la più classica delle fumate bianche, il giocatore è tornato in patria per ottenere un visto, ma nulla di preoccupante, anzi. L’accordo con l’agente Rivellino, detentore al 70% del cartellino, è stato già raggiunto. A bloccare l’operazione attualmente è il mancato accordo tra la società capitolina ed il Fluminense, possessore del restante 30%. Dal momento che la matematica non è un’opinione però, il grosso è già stato fatto e l’ufficialità dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Una volta completata questa operazione, i giallorossi si fionderanno nuovamente sul mercato: obiettivo, come sempre, rinforzare la rosa con uno sguardo sempre rivolto al futuro. Cirigliano ed Ocampos sono i nomi attorno al quale si lavora con maggiore insistenza, ma occhio anche alla difesa dove diversi fattori sembrano spingere Sabatini ad un nuovo acquisto. Innanzitutto la crisi di Kjaer pare non conoscere tregua, il giocatore danese appare un lontano parente del difensore sicuro ed affidabile ammirato in quel di Palermo, l’ultima prestazione da incubo in coppa Italia non ha fatto altro che aumentare i punti interrogativi intorno al suo nome. In seconda battuta, da non sottovalutare, due pilastri della retroguardia giallorossa attuale: Heinze e Juan, sono prossimi alla scadenza del contratto e la loro carta d’identità parla chiaro: 34 anni il primo, 33 il secondo ed un futuro fatto di dubbi. Se a questa situazione si aggiunge il serio infortunio occorso a Burdisso, il quadro diventa ancora più problematico. Per questo motivo l’intervento in difesa è diventato un’assoluta priorità. Due le piste tracciate dal direttore sportivo giallorosso una italiana, in particolar modo cagliaritana, con il ballottaggio Astori-Canini ed un’altra estera con Garay, difensore centrale di proprietà del Benfica. Si lavora però anche alla fascia difensiva; il nome che torna d’attualità è quello di Verdan Corluka del Tottenham Hotspur. Per quanto riguarda le situazioni interne, invece, tre le questioni a tenere banco: il rinnovo di De Rossi, la situazione Caprari ed il riscatto di Gago.

Per Capitan Futuro la situazione sembra essersi nettamente rasserenata. Le parti avrebbero trovato un accordo intorno ai 6 milioni di euro annui, Baldini porta avanti la trattativa e resta solo da capire se sarà comunque inserita una clausola rescissoria nel contratto del centrocampista di Ostia. Stessa sorte, ovvero il rinnovo di contratto, toccherà al giovane Caprari che dovrebbe allungare il suo sodalizio con il club capitolino e poi approdare in prestito alla corte del maestro Zeman. Infine, la questione Gago non lascia dubbi in seno alla dirigenza argentina. Le prestazioni del giocatore di proprietà del Real Madrid stanno convincendo e, per questo motivo, sono già pronti i 5 milioni necessari al riscatto del contratto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori