CALCIOMERCATO/ Roma, Gentile (Sky Sport): Burdisso, addio vicino. Su Osvaldo invece…(esclusiva)

- int. Riccardo Gentile

Riccardo Gentile, commentatore di SkySport, analizza la situazione di Nicolas Burdisso e Pablo Daniel Osvaldo alla luce delle recenti esclusioni in campionato da parte di Zeman

burdisso_osvaldo_romaR400
Foto Infophoto

In casa Roma si parla molto dell’ultima decisione di Zeman di lasciare fuori giocatori del calibro di De Rossi, Burdisso e Osvaldo, in occasione del match contro l’Atalanta. Su De Rossi sono già state spese diverse considerazioni ed ipotesi (clicca qui per lo scenario di calciomercato di Paolo Bargiggia e qui per l’opportunità PSG); di Osvaldo e Burdisso si è parlato meno ma la situazione non è diversa e potrebbe riservare altri sviluppi di calciomercato. Su Osvaldo il tecnico della Roma Zdenek Zeman è stato molto chiaro, dichiarando che per talento è il secondo giocatore della Roma dopo Totti. Un’investitura importante per l’italo-argentino che conosce benissimo l’allenatore, che lo consacrò ai tempi del Lecce. Eppure Osvaldo sembra essere uno di quei giocatori messi sotto accusa dal tecnico per scarsa motivazione durante gli allenamenti. Osvaldo è tornato ad essere al centro delle voci di calciomercato ed è accostato ad altri club italiani come Inter, Juventus e addirittura Sampdoria. Difficile immaginare se il giocatore possa lasciare Trigoria a gennaio: “Io non credo ci sia un divorzio tra Zeman e Osvaldo, credo che i due possano chiarire tutto anche se onestamente si stanno dicendo tante parole per una domenica in panchina” ha dichiarato Riccardo Gentile, noto giornalista di Sky Sport, intervistato in esclusiva da Ilsussidiario.net. E’ anche vero che Zeman vuole un’inversione di rotta da parte di qualche giocatore: “Zeman è tornato a Roma dopo 14 anni e in questa esperienza dimostra di non guardare in faccia a nessuno. In estate anche Totti era stato preso di mira per aver chiesto un cambio in un’amichevole estiva, un gesto che fece arrabbiare il boemo. Però non credo che Osvaldo se ne andrà via a gennaio“. Di Burdisso il tecnico ha già elogiato la grinta e la professionalità ma anche evidenziato gli evidenti limiti tattici nell’applicazione dei movimenti difensivi richiesti. A lungo andare Burdisso potrebbe anche andare via visto che piace al Milan: “Per lui la situazione è diversa. Ha 32 anni e ha sempre giocato in difesa in un certo modo, è difficile cambiare quando si è esperti e non più giovani. Può anche essere che Burdisso decida di cambiare perché ha voglia di giocare. Non a caso Zeman sembra più propenso a…

…plasmare un difensore di 18 anni come Marquinhos, senza esperienza ma con tanta voglia di lavorare per imparare i meccanismi di Zeman, che sono oggettivamente difficili” ha dichiarato Gentile. Il Milan dunque potrebbe prendere Burdisso e rinforzare la rosa di Allegri che dopo l’addio di Nesta e Thiago Silva soffre troppo dal punto di vista difensivo. Burdisso potrebbe diventare il leader della retroguardia rossonera anche se Gentile avverte: “Ha avuto un brutto infortunio lo scorso anno e deve ancora recuperare bene; mi chiedo se possa riuscire a farlo di nuovo al 100%“.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori