CALCIOMERCATO/ Roma, l’ex Greco difende De Rossi: stanno riuscendo a venderlo…

De Rossi trova un avvocato d’eccezione, ovvero l’ex centrocampista giallorosso, passato da quest’anno tra le fila dell’Olympiakos. Un atto d’accusa alla proprietà USA…

14.11.2012 - La Redazione
daniele_de_rossi_r400
Daniele De Rossi - Infophoto

“Credo che stiano riuscendo a vendere Daniele De Rossi. La battuta, amarissima, porta la firma di Leandro Greco, fino allo scorso anno compagno di squadra del forte quanto discusso centrocampista della Roma e della Nazionale. Greco, trasferitosi in estate in Grecia, esattamente tra le fila dell’Olympiakos – club che partecipa all’attuale Champions League – ha tirato in ballo con toni molto polemici la proprietà americana, pur senza mai nominarla direttamente. “Fino a qualche mese fa i tifosi scendevano in piazza per difendere Daniele, adesso, invece, sono riusciti a cambiare la mentalità della gente”, ha spiegato il giocatore ai microfoni di Radio Manà Manà Sport. Con De Rossi, ha poi aggiunto, i contatti sono rimasti: “L’ho sentito tempo fa, è vergognoso quello che gli sta accadendo”. Sembra letteralmente indignato Greco, che non ci sta a continuare a vedere imperterrito lo spettacolo della demolizione dell’uomo, oltre che del giocatore. “Può darsi che stia passando un momento difficile, ma rimane un professionista serio”. A suo dire, insomma, si stanno diffondendo dei messaggi sbagliati, atti a mettere in cattiva luce quella che comunque è la bandiera della squadra, insieme a Francesco Totti. Guai, in definitiva, a considerare come fattibile la cessione di un pilastro come De Rossi: “Sarebbe un danno sia per la società che per la città”, è l’opinione, molto sentita, di Greco sul tema. Da un romano come lui, evidentemente, non ci si poteva non aspettare una difesa appassionata di ‘Capitan Futuro’. Si sa, infatti, che il tema del futuro del centrocampista azzurro sta tenendo banco da giorni nella capitale, a maggior ragione dopo il brutto episodio del pugno a Mauri nel derby, che gli è costato tre turni di squalifica. Il ragazzo non è sereno, si è detto, ma chiaramente un episodio del genere non può mai e poi mai essere giustificato. Va anche rimarcato che lo stesso De Rossi ha subito chiesto scusa al collega biancoceleste, e dunque il caso sembrerebbe più o meno chiuso. Quelle parole del direttore generale Franco Baldini sulla sua possibile cessione (“Siamo disposti a valutare delle offerte per Daniele”) risuonano adesso più beffarde come mai. La ‘love story’ tra il giocatore e il club giallorosso si sta dunque avviando alle battute finali? E’ possibile di tutto, ma come quasi sempre accade l’ago della bilancia reale sarà l’offerta che arriverà a Trigoria. Non è intenzione della Roma cedere a priori De Rossi: se le big inglesi – o il Paris Saint Germain, o il Real Madrid – mostreranno di fare sul serio, allora la società farà molte meno pressioni rispetto a quanto accaduto negli anni scorsi.

Zdenek Zeman di certo non si strapperebbe i capelli, visto lo scarso feeling con il centrocampista e l’utilizzo sempre costante, nel ruolo di regista, di Panagiotis Tachtsidis. Certo, c’è sempre la possibilità che a lasciare per primo Trigoria sia sempre il boemo, che dopo aver perso il derby sente sricchiolii sempre più sinistri sotto la sua panchina. Contro il Torino la Roma è attesa al riscatto immediato, poi si vedrà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori