CALCIOMERCATO/ Roma, ritorno di fiamma per Arouca, Burdisso sogna il Boca…

Il punto sul mercato giallorosso: il ds Sabatini è intenzionato a tornare alla carica per il centrocampista del Santos. Intanto l’argentino sogna il ritorno in patria…

16.11.2012 - La Redazione
nicolas_burdisso_r400
Nicolas Burdisso (Infophoto)

Nemmeno la seconda annata del ‘ciclo americano’ si sta rivelando positiva per la Roma. Dopo gli stenti accusati con Luis Enrique ci si aspettava una decisa svolta, da parte dell’intera società giallorossa, dai dirigenti ai giocatori. Nulla di tutto questo, invece, è accaduto. Il nuovo allenatore Zdenek Zeman, che nei piani della dirigenza sarebbe dovuto essere una sorta di salvatore della patria, è più che mai sotto accusa: rigidità tattica, sedute di allenamento massacranti, mancato utilizzo, o utilizzo non ottimale, di alcune pedine dell’organico ritenute fondamentali (da Pjanic a Destro). I giocatori, chi più chi meno, stanno palesando gravi lacune caratteriali, senza dimenticare le colpe della dirigenza. Al direttore sportivo Walter Sabatini si imputa una serie di acquisti rivelatisi non proprio brillantissimi. Valga per tutti l’esempio del paraguaiano Ivan Piris, disastroso nel derby e non solo. Anche un calciatore esperto come Balzaretti, però, non si è ancora visto ai suoi migliori livelli, e dire che almeno quello sembrava quasi un colpo ad occhi chiusi. Non è stato così invece, ed ecco che Sabatini, in vista di gennaio, è costretto a tornare sul mercato per rafforzare l’organico. In prima fila tra i suoi obiettivi ci sarebbe nuovamente il 26enne centrocampista del Santos Marcos Arouca. Un vecchio pallino della Roma che, secondo la stampa brasiliana, sarebbe tornato d’attualità negli ultimi tempi a Trigoria. Il caso De Rossi (clicca qui per approfondire), infatti, spinge la società a correre ai ripari con l’acquisto di un uomo di spessore in mezzo al campo, e Arouca potrebbe essere il giocatore giusto. Il suo cartellino viene valutato sugli 8 milioni di euro. La concorrenza sulle sue tracce sarebbe molto numerosa, senza trascurare l’ostacolo dello status di extracomunitario posseduto dal giocatore. Ci sono già Dodò e Leandro Castan, per cui è molto probabile che se ne riparlerà a giugno, quando anche la querelle De Rossi, in un senso o nell’altro, si sarà risolta. Nel frattempo, a proposito di giocatori un po’ in bilico, per così dire, sono da registrare le dichiarazioni, all’agenzia ‘Telam’, di Nicolas Burdisso, che ha aperto ad una conclusione della sua carriera nel Boca Juniors, il club dove ha iniziato (due anni nelle giovanili) e ha giocato per cinque stagioni prima di sbarcare in Italia. Per ora il difensore vuole vincere con la Roma, ma in un futuro nemmeno troppo lontano potrebbe esserci di nuovo l’amata Argentina sulla sua strada. “A Natale tornerò a casa e potrò stilare un quadro più preciso della situazione”.

“Desidero da tempo tornare in Argentina, ma per ora non ci sono stati contatti, e forse i tempi non sono ancora maturi”, ha dichiarato l’ex argentino. Per ora Roma e (si spera) qualche vittoria, più avanti si potrà programmare la missione ‘ritorno al Boca’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori