AS ROMA/ Ufficiale il progetto nuovo stadio: sarà a Tor di Valle, apertura nel 2016. Totti: vorrei giocarci…

- La Redazione

La Roma ha presentato il progetto che in quattro anni la porterà a giocare nel nuovo stadio di proprietà: sarà costruito a Tor di Valle e vi si giocherà dalla stagione 2016-2017

roma_tifosi_curva_palloncini
I tifosi della Roma (INFOPHOTO)

Due belle notizie in casa Roma, connesse tra loro. La prima riguarda la costruzione del nuovo stadio di proprietà. L’idea era già nell’aria negli ultimi giorni ed ora è stata ufficializzata tramite una conferenza stampa congiunta fra il sindaco di Roma, Alemanno (a Roma), e il presidente della squadra James Pallotta (in collegamento da Orlando dove la Roma è in tourneè). I due hanno annunciato la nuova casa della squadra nella zona di Tor di Valle, impianto che sarà inaugurato a partire dalla stagione . Un appuntamento a cui Francesco Totti non vuole mancare, ed ecco la seconda nota lieta di casa Roma. Commentando la costruzione del nuovo stadio il numero 10 giallorosso, che ha partecipato alla conferenza, ha infatti dichiarato: “Forse non giocherò nel nuovo stadio, perche il mio contratto scade nel 2014. Comunque e difficile, ma non impossibile. Vedremo se ci riuscirò“. Totti ha quindi reso pubblico quello che di fatto già si sapeva, l’intenzione di giocare a calcio fino a 40 anni, e di conseguenza, di prolungare il suo attuale accordo con la Roma, che scadrà il 30 giugno 2014, di almeno un paio d’anni, quindi fino al 2016. Il nuovo stadio potrebbe essere lo stimolo in più per il capitano per proseguire la sua lunga e gloriosa carriera con la casacca giallorossa. Totti sta vivendo una stagione molto positiva, che lo vede protagonista nei triplici panni di titolare, goleador e assist man, ma soprattutto ancora disposto al sacrificio fisico per la squadra. La data del ritiro sembra quindi molto lontana e anche l’America può attendere la venuta del capitano giallorosso: “Qui negli Stati Uniti c’e tanta passione, il calcio potrebbe diventare a livello degli sport piu importanti». Totti ha sempre aperto ad una possibilità di giocare nella Major League Soccer, la serie A americana, seguendo le orme dei vari Nesta, Corradi, Di Vaio ed altri campioni del passato, ma è logico che se il contratto con la Roma venisse prolungato fino al 2016 difficilmente avrà modo anche per vivere l’esperienza americana, se non come un prepensionamento a cinque stelle. Nella conferenza di presentazione del progetto, Totti ha poi aggiunto: “Il nuovo stadio sarà il coronamento di un sogno, i tifosi della Roma meritano uno stadio tutto loro, è doveroso avere uno stadio di nostra proprietà. Da capitano della squadra devo rivolgere un a Luca Parnasi e al presidente James Pallotta, per un progetto che spero realizzeremo presto”. Il presidente Pallotta ha invece parlato di una “giornata speciale per la città di Roma e per i tifosi della Roma”, agguingendo che…

…la costruzione del nuovo stadio romanista è “segnale di fiducia verso l’Italia”. Infine vanno segnalate le nuove dichiarazioni di Rob Jansen, agente di Stekelenburg. Uscendo allo scoperto ha confessato: “Di sicuro non rimarrà a fare il dodicesimo. Deve pensare al Mondiale 2014“. Già si parla di uno scambio con il Milan, con Marco Amelia a Roma e l’olandese a Milano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori