CALCIOMERCATO/ Roma, da Danilo a Dedè, quante piste per la difesa!

Giallorossi a caccia di rinforzi nel reparto arretrato: tra gli obiettivi c’è anche il brasiliano Danilo, in forza all’Udinese. Questa Roma prende troppi gol, urge correre ai ripari…

15.02.2012 - La Redazione
danilo_udinese_r400
Danilo (Foto: Infophoto)

Una delle cause dell’altalena della Roma in campionato sembra essere la scarsa tenuta difensiva. I giallorossi hanno incassato ben 27 reti in 23 giornate, più di una a partita. E’ la peggiore difesa tra le prime sette, le cosiddette sette sorelle; in casa si viaggia al ritmo di un gol subìto a incontro (11), va peggio fuori, dove Stekelenburg ha dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco già sedici volte. Dei nuovi acquisti nel settore difensivo, l’unico a convincere è stato l’argentino Gabriel Heinze che, fin dall’inizio, ha fatto valere la sua vasta esperienza internazionale e la sua cattiveria agonistica. Considerando che è arrivato a parametro zero, si può dire tranquillamente, senza timore di smentita, che il direttore sportivo Walter Sabatini ha portato a termine davvero un grosso affare. Un pianto, invece, gli altri volti nuovi della retroguardia, ovvero il danese Simon Kjaer e lo spagnolo Josè Angel. I due hanno pagato la giovane età (23 anni da compiere per entrambi) e, forse, una dimestichezza non eccelsa con gli schemi di Luis Enrique. La dirigenza giallorossa ha capito, quindi, che in estate – quando, tra l’altro, ritornerà a disposizione Nicolas Burdisso dopo l’infortunio ai legamenti – bisognerà acquistare soprattutto difensori. Di quelli forti, validi, che diano pieno affidamento. Sabatini – che viene corteggiato con insistenza dalla Fiorentina – sta già iniziando ad impostare la campagna-acquisti per la prossima stagione: l’obiettivo è quello di portare a Trigoria due esterni e uno o due centrali. Per le fasce i preferiti sono i sudamericani dell’Udinese Mauricio Isla e Pablo Armero. Specialmente sul primo, però, ci sono moltissime squadre, con l’Inter in prima fila. Per il ruolo di centrale, sono tanti i nomi in lizza: si va dal brasiliano Danilo, altro gioiello della formazione di Guidolin, fino al connazionale Dedè del Vasco da Gama, più volte accostato ai club italiani. Di certo, la Roma è chiamata ad investire non poco nel reparto arretrato: Juan inizia ad avere i suoi anni (e il Flamengo sogna sempre di riportarlo a casa…), Burdisso rientrerà in estate da un grave infortunio e il riscatto di Kjaer, al momento, rimane molto incerto. Il danese, specialmente nelle ultime uscite, non ha convinto proprio nessuno ed appare più che mai in bilico.

A Luis Enrique, per attuare le sue idee, serve anche chi riesca a blindare una difesa esposta a fin troppi spifferi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori