CALCIOMERCATO/ Roma, dalla sorpresa Borini alla delusione Bojan: bilancio della campagna acquisti e Sabatini tentenna sul rinnovo…

Moltissimi gli acquisti di casa Roma dallo scorso luglio ad oggi. Si va dai promossi Borini, Lamela e Pjanic, ai deludenti Josè Angel, Kjaer e Bojan: Sabatini si interroga sul futuro

15.02.2012 - La Redazione
Sabatini
Walter Sabatini, ds Roma (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – In casa Roma si iniziano a tirare le somme della nuova gestione DiBenedetto, Luis Enrique, Sabatini-Baldini. Numeri alla mano la compagine giallorossa, rispetto a 12 mesi fa quando sulla panchina vi era Claudio Ranieri, ha quattro punti in meno e una gara da recuperare col Bologna (potenzialmente un punto in meno rispetto alla scorsa stagione). Si tirano i primi bilanci anche sulla campagna acquisti estiva/invernale. Fra i moltissimi volti nuovi che hanno popolato Trigoria dallo scorso luglio ad oggi, promossi sicuramente i due talenti Pjanic, prelevato dal Lione, ed Erik Lamela, ex River Plate, quest’ultimo, convocato per la prima volta dal commissario tecnico della nazionale Argentina. In chiaro/scuro, invece, la stagione di Fernando Gago, che comunque pare destinato ad essere riscattato dal Real Madrid. Bene, infine, Osvaldo e Stekelenburg, mentre eccezionale il colpo Fabio Borini, vera arma in più, un po’ a sorpresa, del reparto avanzato dei capitolini. Bocciati dalla critica, invece, l’ex Palermo Simon Kjaer, tornato in Italia dal Wolfsburg con un carico di belle speranze, autore tra l’altro del fallo da rigore decisivo a Siena, il terzino sinistro Josè Angel, che dopo alcune buone uscite iniziali si è via via perso, inducendo l’allenatore Luis Enrique a puntare su Rodrigo Taddei sulla fascia, e infine Bojan Krkic, altro sbarcato a Roma con molta voglia di fare e forti motivazioni dopo la delusione di Barcellona. Bojan è probabilmente il caso più eclatante dei tre. Il giocatore è stato infatti considerato il fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva e si è tramutato con il passare delle settimane in ultima scelta per l’attacco, facendosi soffiare il posto dall’ottimo Fabio Borini. Luis Enrique chiede allo spagnolo dei movimenti specifici e dei sacrifici, ma quest’ultimo non sembra recepire il messaggio e soffre in particolare dal punto di vista psicologico. Attenzione poi anche al direttore sportivo Walter Sabatini. Il ds giallorosso si è sempre assunto le responsabilità della campagna acquisti, sia nel bene quanto nel male, e starebbe per questo prendendo tempo davanti alla proposta di rinnovo offertagli dalla Roma. I capitolini hanno messo sul piatto un prolungamento triennale.

Il suo contratto scade a giugno e nel contempo la Fiorentina lo starebbe tentando visto che Pantaleo Corvino, da indiscrezioni, potrebbe trasferirsi nella Milano nerazzurra…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori