CALCIOMERCATO/ Roma, Otamendi il prescelto, può fare bene in due posizioni!

Una bella vittoria che ha spazzato via le scorie di Siena e la delusione per la sconfitta contro la formazione di Sannino. La Roma di Luis Enrique riparte e vede la zona Champions League.

20.02.2012 - La Redazione
Otamendi-1
Otamendi (infophoto)

Una bella vittoria che ha spazzato via le scorie di Siena e la delusione per la sconfitta contro la formazione di Sannino. La Roma di Luis Enrique reagisce e vince uno a zero contro il Parma, un risultato che avrebbe potuto essere più largo viste le tante occasioni avute dalla formazione di Luis Enrique. Il gol del solito Borini è la conferma che con il tecnico asturiano giocano tranquillamente i giovani. Ha convinto la cintura di centrocampo formata da De Rossi centrale e il duo Gago-Pjanic accanto. Lamela non ha fatto molto, Totti ha cercato di organizzare la manovra d’attacco suggerendo un assist al bacio per Marquinho non sfruttato dal brasiliano che avrebbe potuto segnare all’esordio con la Roma. La vittoria ha permesso alla Roma di scavalcare l’Inter e di arrivare a meno quattro punti dal terzo posto occupato dal duo Udinese-Lazio. E tra due giornate ci sarà il derby capitolino contro la Lazio. In fase difensiva nessun passaggio a vuoto, la coppia Juan-Heinze garantisce solidità dietro, difficile per Kjaer entrare nella formazione titolare soprattutto perchè il danese è davvero lontano dalla forma migliore. A destra timida partita di Rosi, terzino giallorosso che ha ormai preso i galloni di titolare. Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, pensa al calciomercato della prossima stagione. Vuole un giocatore importante per la difesa che, bisogna ricordare, sente la mancanza di Nicolas Burdisso che resterà fuori ancora per molto. Nei giorni scorsi si sono fatti tanti nomi, il prescelto dalla dirigenza giallorossa è quello di Nicolas Otamendi, difensore argentino del Porto classe 88′. Otamendi in Argentina è considerato il vero erede di Samuel, ma a differenza dell’attuale difensore dell’Inter ed ex della Roma, è più duttile tatticamente. Oltre a essere un ottimo centrale difensivo può tranquillamente gioca a destra come terzino. Otamendi è forte fisicamente e bravo in marcatura, a destra riesce a spingere senza scoprire la propria fascia di competenza. Sarebbe un investimento importante per il futuro della Roma. Il Porto lo ha acquistato dal Velez per 4 milioni di euro nell’estate nel 2010, soffiandolo a molti club stranieri. La Roma vorrà certamente acquistarlo in estate ma dovrà a tutti i costi battere le resistenze del Porto che per il calciatore sudamericano chiede almeno il doppio.

Otamendi sarebbe perfetto accanto al connazionale Burdisso (o Heinze) oppure accanto a Juan, ma la Roma potrebbe utilizzarlo anche come terzino destro e rinforzare quella zona del campo che al momento vede il solo Rosi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori